giovedì, Maggio 19, 2022
HomeEventiPalazzina di Stupingi: i nuovi percorsi aperti al pubblico

Palazzina di Stupingi: i nuovi percorsi aperti al pubblico

La Palazzina di caccia Stupingi sarà mostrata al pubblico in via del tutto nuova, grazie a nuovi percorsi che saranno inaugurati sabato 26 marzo.

Moltissime gemme contenute all’interno del sito sono rimaste, fino ad oggi, inaccessibili al pubblico. Grazie all’inaugurazione dei nuovi percorsi che avverrà il prossimo sabato, i visitatori avranno modo di ammirare alcuni luoghi meravigliosi, come la cupola juvarriana, l’appartamento di Carlo Felice, lo storico parco e i corridoi dedicati al passaggio della servitù. Si tratterà di un evento sensazionale e di un’occasione pressoché unica, dato che l’apertura delle sezioni inedite dell’edificio sarà regolata in maniera ben precisa. Piccoli gruppi, guidati da un membro dello staff, avranno modo di visitare i percorsi un weekend al mese. Saranno solo 6, dunque, gli appuntamenti previsti nel breve periodo, in modo da rendere possibile il restauro degli spazi sul lungo periodo.

Visita a Palazzo Stupingi, info sulle modalità d’accoglienza

Questo weekend, le visite si concentreranno sugli appartamenti di re Carlo Felice e della duchessa Cristina di Borbone, rimasti chiusi dal 2006. Sarà possibile entrarvi ancora solo il 5 e 6 novembre prossimi. 24 e 25 aprile saranno dedicati, invece, ai passaggi e ai corridoi usati dalla servitù per raggiungere le sale reali. Si tratta di un percorso decisamente differente dal prestigio delle sale adiacenti.

ArredareModerno

Questi spazi non sono mai stati aperti al pubblico prima. Le visite dei passaggi torneranno il 29 e il 30 ottobre. 28 e 29 maggio e 24 e 25 settembre, sarà la volta della cupola del padiglione centrale che, attraverso una scala a chiocciola, condurrà i visitatori ad un belvedere di tutta l’area circostante, interamente costruito in legno. Infine, il 2 aprile, 21 maggio, 18 giugno, 17 settembre e 8 ottobre, i visitatori avranno modo di ammirare le meraviglie del Parco storico, con il labirinto, il laghetto e l’isolotto annesso, la capanna e tutte le gemme naturali presenti al suo interno. Un appuntamento strabiliante, insomma, per i turisti, i curiosi e i cittadini appassionati d’arte e cultura della loro regione.

RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy