mercoledì, Gennaio 26, 2022
HomeScienza e TecnologiaManutenzione della lavatrice: cosa fare?

Manutenzione della lavatrice: cosa fare?

La lavatrice. Un elettrodomestico indispensabile, presente, ormai, in tutte le famiglie italiane, diventato di vitale importanza dal punto di vista igienico e sanitario, in particolar modo in una fase storica assai delicata come quella che stiamo vivendo. Uno strumento che si compone di un numero limitato di componenti, che gli consentono di essere uno degli elettrodomestici più funzionali ed utili nel mondo della casa. 

La lavatrice è formata, essenzialmente, da cinque componenti: un involucro esterno, trovando quello dal design più accattivante o maggiormente gradito; un oblò ed un cestello per monitorare adeguatamente ogni singolo lavaggio; un display in grado di selezionare svariate tipologie di lavaggio; un cassetto per il detersivo; un timer. 

ArredareModerno

Pulizia, regola aurea per sconfiggere muffa e calcare

All’interno della stessa si trova il motore, cuore pulsante di questo elettrodomestico, oltre ad altri elementi essenziali per il corretto funzionamento della lavatrice, come la pompa di scarico, il sensore di livello dell’acqua, filtri, resistenza per scaldare l’acqua e guarnizioni: se tutte queste componenti funzionano correttamente, la lavatrice offrirà le prestazioni attese. 

Se, invece, la lavatrice non funziona a regime, i problemi potrebbero essere agevolmente risolti grazie all’utilizzo di alcuni pezzi di ricambio, che trovate disponibili anche nella sezione “Grandi Elettrodomestici” di Figevida.it. Per rendere sempre efficiente e funzionante la nostra lavatrice, sono sufficienti alcuni piccoli accorgimenti da adottare quotidianamente, che concorrono, in primis, a sconfiggere due suoi nemici dichiarati: calcare e muffa

La prima regola aurea, seppur scontata, è la pulizia, che dev’essere certosina e costante, e può essere eseguita anche con strumenti come un comunissimo spazzolino da denti, oltre all’utilizzo di bicarbonato e un po’ di aceto. Quest’ultimo risulta particolarmente adatto per combattere la creazione del calcare, che la durezza dell’acqua potrebbe far insorgere all’interno della nostra lavatrice. 

Per evitare la formazione della muffa, invece, sarebbe opportuno procedere ad un periodico lavaggio della guarnizione, che può essere effettuata con uno spazzolino da denti e un po’ di bicarbonato. È opportuno, inoltre, manutenere adeguatamente tutte le altre componenti della lavatrice, provvedendo alla regolare pulizia del cassetto del detersivo e dei filtri. 

Non tutto, però, può andare sempre per il verso giusto. E succede, purtroppo, che in alcuni casi accadano eventi in grado di non rendere correttamente funzionante la lavatrice. Piccoli problemi che chiunque di noi, purtroppo, ha dovuto affrontare perlomeno una volta nella vita. Nella maggior parte dei casi non è nulla di trascendentale, risolvibile nell’arco di poco tempo anche autonomamente. 

Come comportarsi quando la lavatrice non centrifuga o perde acqua 

Il più classico dei problemi resta, per quanto ovvio, la perdita d’acqua, quello che fa irritare e spazientire maggiormente chiunque di noi. Eppure, in questa circostanza, dopo un inevitabile prima fase di sconforto, è necessario armarsi di pazienza e andare alla ricerca del problema, cercando di comprendere dove esso si sia originato. 

In primis, è necessario spostare la lavatrice dalla parete e togliere la corrente, al fine di procedere alla manutenzione in tutta sicurezza. Bisogna, poi, verificare lo stato dei rubinetti, procedendo alla loro sostituzione nel caso fossero arrugginiti o danneggiati. Nella parte frontale in basso della lavatrice, invece, troviamo la pompa dell’acqua, che è la causa predominante delle perdite della lavatrice. 

Un altro annoso problema si manifesta quando la lavatrice non centrifuga, circostanza che rappresenta, non di rado, una vera e proprio scocciatura. In questo caso è necessario controllare che il carico sia adeguato: se troviamo acqua nel cestello, il problema potrebbe essere originato dal blocco della pompa di scarico. 

Dopo aver verificato l’inesistenza di corpi estranei, e la loro rimozione qualora fossero presenti, è necessario procedere alla pulizia dei filtri e far girare a vuoto il tamburo: se non trovasse alcuna resistenza, il problema potrebbe essere originato dalla cinghia di trasmissione.

RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy