giovedì, Maggio 19, 2022
HomeNewsLampadario a sospensione: anche la luce arreda

Lampadario a sospensione: anche la luce arreda

Oltre che ai complementi d’arredo, i tessuti e accessori vari anche l’illuminazione può essere un’ottima soluzione oltre che per illuminare anche per arredare una casa, combinando impatto visivo, funzionalità e design. La categoria più ricca di versioni eccentriche e di design è sicuramente quella delle sospensioni, in genere si tratta di modelli in stie più moderno che vengono installati in ambienti in cui si trascorre più tempo nel corso della giornata. Il lampadario a sospensione è un’interessante proposta d’arredo che deve essere scelta però tenendo conto di vari fattori, in primo luogo la destinazione e oggi grazie soprattutto ai vasti cataloghi di lampadari disponibili online come su Verdelilla Home, dove è possibile scegliere tra un’ampia gamma di soluzioni diverse per forme, colori e materiali.

Il lampadario si deve inserire in maniera coordinata e armonica nell’ambiente, occorre quindi valutarne bene la configurazione, le caratteristiche e l’arredamento circostante. In una casa in stile moderno e quindi più minimalista si consiglia di installare un lampadario a sospensione realizzato in plexiglass e acciaio, mentre se si vuole donare alla stanza un tocco più classico e romantico è preferibile optare per dei modelli realizzati in vetro trasparente o in legno. In secondo luogo è bene tenere sempre a mente che i sistemi illuminanti possono dare vita a singolari giochi di luce e riflessi o possono diffondere la luce in tutta la stanza valorizzando particolari pezzi d’arredo come succede spesso per i quadri. Di conseguenza il design, il colore e l’abbinamento dei materiali utilizzati ha un notevole effetto sul risultato finale e sulla percezione del fascio luminoso.

ArredareModerno

La scelta del lampadario a sospensione

Quando si scelgono le lampade a sospensione bisogna assicurarsi che le dimensioni siano proporzionate a quelle della stanza. Se il modello è troppo grande ed ingombrante, infatti, l’ambiente apparirà piccolo e angusto; al contrario scegliendo un modello adeguato la stanza sembrerà più proporzionata. Ecco perché ad esempio in un open space è preferibile inserire un lampadario a sospensione grande o una serie di lampadari più piccoli in numero dispari, una soluzione che consente di dare all’ambiente una maggiore omogeneità. Questo design è molto apprezzato per le cucine e le sale da pranzo, così da far risaltare e illuminare perfettamente il tavolo da pranzo o i piani di lavoro. Per movimentare meglio la composizione si possono anche posizionare la lampade a sospensione ad altezza differenti. Oppure, per un soggiorno moderno si consiglia di optare per lampadari a sospensione realizzati in metallo dal design simile a quello dei faretti, meglio se a LED. Molto apprezzati sono anche i prodotti in vetro soffiato, la cui versatilità consente di adattarli a numerosi stili d’arredo, da quello più classico e tradizionale a quello industriale molto in voga attualmente.
Qualunque sia il modello prescelto, sia in un negozio fisico sia in uno dei tantissimi cataloghi di lampadari in vendita online, quando si effettua l’installazione è necessario seguire alcuni importanti accorgimenti. Innanzitutto il lampadario a sospensione deve essere posizionato a circa 210-220 cm dal pavimento, in modo tale da non causare ingombri e garantire la sicurezza delle persone, l’altezza dal piano del tavolo deve essere invece di 60 cm. Infine le sospensioni non devono rappresentare l’unica fonte di luce della stanza, occorre invece mantenere un equilibrio tra differenti fonti luminose, diversificandole, sia per evitare che rimangano degli angoli bui nella stanza sia per dare vita ad un’illuminazione soffusa e più rilassante.

RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy