venerdì, Giugno 14, 2024
HomeNewsIl Parlamento Europeo conferma l'attuale maggioranza anche dopo le elezioni

Il Parlamento Europeo conferma l’attuale maggioranza anche dopo le elezioni

Chi credeva che le recenti elezioni avrebbero rivoluzionato l’assetto europeo si sbagliava di grosso.

I risultati delle elezioni europee indicano infatti che nel prossimo Parlamento europeo sarà probabilmente confermata l’attuale maggioranza, composta dal Partito Popolare Europeo (PPE), dai Socialisti e Democratici (S&D) e dai liberali del gruppo Renew. Tuttavia, il nuovo parlamento sarà orientato più a destra, a causa dell’aumento dei consensi dei partiti di estrema destra e del calo di quelli del centro-sinistra e della sinistra, un declino particolarmente marcato per i liberali e i Verdi.

Rispetto al Parlamento europeo eletto nel 2019 (che contava 751 seggi, ridotti a 705 dopo la Brexit), i partiti che hanno guadagnato più seggi in termini percentuali sono il Partito Popolare e i Conservatori e Riformisti (+1,6 e +1,8 punti percentuali rispettivamente). Nel 2019, il PPE aveva ottenuto 182 seggi su 751 (il 24,2%) mentre i Conservatori e Riformisti ne avevano ottenuti 62 (l’8,3%). Tutti gli altri partiti hanno perso in termini di rappresentanza parlamentare, con Renew Europe e i Verdi che hanno subito le perdite maggiori in termini percentuali. Per Renew Europe, la quota di rappresentanti sul totale è scesa di 3,4 punti percentuali (dal 14,4% all’11,0%), mentre per i Verdi la diminuzione è stata di 2,5 punti percentuali (dal 9,9% al 7,4%).

Maggiori informazioni sul sito LA VOCE:  https://lavoce.info/la-parola-ai-grafici

Claudio Pasqua
Claudio Pasqua
Giornalista scientifico. Direttore ADI - Agenza Digitale Italiana
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy