mercoledì, Settembre 28, 2022
HomeInnovazioneTrasporto spaziale: Avio ha prodotto il primo motore green

Trasporto spaziale: Avio ha prodotto il primo motore green

È nato a Torino il primo motore green per lo spazio. Prodotto dall’azienda Avio e Agenzia Spaziale Italiana, si alimenta con ossigeno e metano liquidi.

Motore green di Avio: il progetto per il trasporto spaziale a basso impatto ambientale

Dal progetto coordinato dell’ESA (European Space Agency), sulla scia del lanciatore Vega ed il suo sviluppo, per il prossimo lancio previsto nello spazio al 2026, si installerà questo motore green M10 di Avio.

Wallstreet English Torino

Un progetto da circa 60 milioni di euro, il quale ha però superato ottimamente i primi 2 test effettuati.

L’ideazione è nata una alcuni anni fa con la collaborazione tra l’ASI (Agenzia Spaziale Italiana) e l’azienda aerospaziale Avio. Il lavoro è supervisionato dall’ESA e ha il pieno sostegno del governo italiano.

Il Piemonte ha partecipato alla creazione di questo motore green in quanto sul territorio si sono realizzati i 3 principali componenti del motore:

  • 2 turbopompe: una a ossigeno liquido e l’altra a metano liquido;
  • una valvola di regolazione.

Il progetto di Avio ha visto anche il contributo del Distretto Aerospaziale e del Politecnico di Torino.

I fondi Pnrr per il progetto di Avio

Dal PNRR (Piano azionale di ripresa e resilienza) sono stati elargiti 340 milioni per la realizzazione del motore green, attinti dai fondi riservati all’economia spaziale.

Sotto l’egida ed il controllo dell’ESA, i fondi saranno ripartiti in due programmi:

  1. sviluppo, entro il 2026, di nuove tecnologie inerenti ad un lanciatore per carichi leggeri, a ridotto impatto ambientale, con alimentazione a ossigeno liquido e metano. Finanziato con 217,5 milioni di euro;
  2. sviluppo di un motore green, alimentato a ossigeno liquido e metano, per la riduzione dell’impatto ambientale. Entro il 2026 con un test di qualifica a terra. Finanziati 120 milioni di euro.

Questi progetti sono finalizzati alla realizzazione di trasporti aerospaziali futuri, a ridotto impatto ambientale, in grado di viaggiare nello spazio e basandosi sulla propulsione liquida.

Federica Felice
Federica Felice
Formata come Interior&Garden Designer, ho frequentato un corso di giornalismo che mi ha permesso di prestare servizi come copywriter e ghostwriter. Sono curiosa di natura e, tra i diversi interessi, ho la passione per la fotografia e i libri/film gialli.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy