sabato, Gennaio 28, 2023
HomeEconomiaAdottare un cane: le razze più indicate per famiglie con bambini

Adottare un cane: le razze più indicate per famiglie con bambini

L’adozione di un cane non è una scelta da prendere a cuor leggero: a partire da questo momento, infatti, la vita del proprietario (e di eventuali persone che condividono la stessa casa) cambia in maniera radicale, riempiendosi di esperienze gioiose, ma pure di enormi responsabilità. L’impegno richiesto per la cura dell’animale non è soltanto di natura economica – sebbene sia importante valutare anche tale aspetto – bensì influisce su qualsiasi area della quotidianità: dalla gestione del proprio tempo libero al controllo delle emozioni.

Dunque, prima di spalancare le porte di casa, occorre fermarsi a riflettere con attenzione.

Wallstreet English Torino

Come ben sappiamo, non tutti i cani sono identici. E, come è facile immaginare, adottare un cane di grossa taglia, specialmente se dotato di un carattere meno docile della media, è cosa ben diversa dal tenere in casa un piccolo cane da compagnia, le cui caratteristiche fisiche e psicologiche sono il risultato di anni – se non addirittura decenni – di studi e selezione genetica.

Tale discorso vale ancor più per quei cani adottati da famiglie – o da genitori single – con figli in tenera età, che andrebbero tenuti a debita distanza da qualsiasi fattore che possa causare pericolo. Pertanto, in situazioni del genere, la valutazione della razza assume un’importanza cruciale non soltanto per l’integrità del bimbo, ma anche per il benessere dell’animale stesso.

Per fortuna, oggi conosciamo piuttosto bene il panorama delle razze canine, per cui non è difficile andare ad individuare la tipologia di cane più adatta a seconda del contesto.

Vediamo insieme alcuni esempi.

Labrador e Golden Retriever

Ai primi posti, tra le razze più consigliate dagli esperti cinofili, troviamo il Labrador e il Golden Retriever, due cani di taglia medio-grande, noti per il carattere giocoso, aperto ed affettuoso. Dunque, proprio per questo, indicatissimi per condividere gli spazi domestici con bambini anche molto piccoli. Basti pensare che, ad oggi, vengono spesso utilizzati come guide per persone non vedenti, nonché per mansioni legate alla ricerca e al salvataggio in acqua.

Puoi trovare maggiori informazioni sull’adozione di un Labrador sul sito Allevamentolabradormarinalab.it.

Cavalier King e Cocker Spaniel

Allegri, socievoli e per nulla aggressivi, sia il Cavalier King che il Cocker Spaniel sono cani che ben si adattano alla vita in appartamento, anche in presenza di bimbi ed anziani. L’unico punto a sfavore – se così si può dire – sta nella delicatezza a livello di salute, in particolare per il rischio di otite: si consiglia, perciò, di preservare i padiglioni auricolari da polvere e freddo.

Barboncino

Tipico cane da compagnia, il Barboncino è noto per il suo pelo riccio che richiede frequenti cure (tra cui la tosatura, in vista della bella stagione). In compenso, ha un carattere fermo ed equilibrato, ma pur sempre propenso al gioco, all’esplorazione e, anche in virtù di una spiccata intelligenza e docilità, all’apprendimento: tutte doti che facilitano l’inserimento in famiglia.

Collie e Border Collie

Originariamente impiegati come cani da pastore, sia il Collie che il Border Collie mostrano un atteggiamento amichevole e paziente, soprattutto con i bambini di pochi anni. Rispetto ad altre razze, tendono a preferire la vita e le attività all’aria aperta, pur non disdegnando le comodità della casa (meglio se dotata di un giardino o di un terrazzo di media grandezza).

Maltese e Bolognese

Terminiamo la nostra lista con due razze di piccola taglia e a pelo lungo, entrambe di origine italiana e selezionate, da secoli, per la vita in appartamento. Molto fedeli, allegri e giocherelloni, hanno un temperamento vivace che favorisce l’interazione con i membri più giovani della famiglia. D’altro canto, però, mostrano un attaccamento degno dei migliori cani da guardia.

RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy