sabato, Gennaio 28, 2023
HomeCulturaTorino Film Festival 40: di che cosa parla La Scelta, film di...

Torino Film Festival 40: di che cosa parla La Scelta, film di Carlo A. Bachschmidt

Dal 25 novembre al 3 dicembre, c’è la 40esima edizione del Torino Film Festival con tantissimi film presentati di vario genere, tra cui uno che racconta del movimento No Tav − sorto nei primi anni novanta del XX secolo in Italia in risposta alla cattiva gestione della spesa pubblica − nel tentativo di scompaginare l’immagine che il pubblico ha del movimento, visti come terroristi a causa delle informazioni mainstream. La Scelta, film di Carlo A. Bachschmidt, è il tentativo di umanizzare i volti di chi difende la propria terra. Dunque, di che cosa parla La Scelta? Di seguito la risposta.

Torino Film Festival 40: di che cosa parla il film La Scelta

L’obbiettivo del regista Carlo A. Bachschmidt e dai suoi co-autori Stefano Barabino e Michele Ruvioli, nonché del produttore creativo Dario Zonta, è quello di dare spazio allo sguardo interno di coloro che sono ormai stati dipinti dai mass media come terroristi e nemici dello Stato. Le informazioni mainstream hanno infatti costruito l’immagine delle persone che aderiscono al movimento No Tav come di delinquenti in grado di minare il bene collettivo.

Wallstreet English Torino

La finalità è coraggiosa, e il regista ha ben pensato di smentire una propaganda ormai assodata nel tempo. Come lo fa? Rendendo umani i protagonisti, persone comuni che lottano per la propria Terra in risposta alla cattiva gestione della spesa pubblica, in particolare nei, qui superficialmente citati, treni ad alta velocità che risultano eccessivamente costosi e dannosi per l’ambiente. Dunque nel film La Scelta, si dà un volto a chi non lo ha mai avuto perché perso nella miriade di informazioni mainstream che costringe ad un solo ruolo gravosamente assegnato dai media.

Christian D'Avanzo
Christian D'Avanzo
Cinefilo dalla nascita e scrittore appassionato. Credo fermamente nel potere dell'informazione e della consapevolezza. Da un anno caporedattore della redazione online di Quart4 Parete, tra una recensione e l'altro. Recente laureato in scienze della comunicazione - cinema e televisione presso l'università degli Studi Suor Orsola Benincasa.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy