mercoledì, Gennaio 26, 2022
HomeCulturaNasce LIVECulture ai Musei Reali di Torino

Nasce LIVECulture ai Musei Reali di Torino

I Musei Reali di Torino avanzano con la tecnologia e si rendono sempre più innovativi ed interattivi. Anche attraverso il tempo e lo spazio. Ecco che nasce il nuovo progetto LIVECulture, con il quale si dà la possibilità di poter visitare gli interni anche a distanza.

LIVECulture ai Musei Reali: un nuovo modo per visitare la cultura

Complice il periodo di pandemia, ci si deve ingegnare e adattare alle conseguenze che ha portato. E non da meno lo fa la cultura. Importante, fondamentale anzi, si aggiorna costantemente per permettere a tutti di poter usufruire della bellezza e delle testimonianze che ci sono state lasciate.
Ecco che ora è possibile visitare i Musei Reali anche a distanza, vivendo un’esperienza a 360°, nel tempo e nello spazio.
E non si tratta di una visita registrata e preimpostata, ma di un vero e proprio tour interattivo ed immersivo nelle sale dei Musei, con alta risoluzione di immagini e video.
Ma non solo, perché essendo una vera e propria visita a distanza, si potrà essere guidati da veri operatori live.
Questa idea nasce da CoopCulture, la quale ha collaborato assieme alla start-up Twiceout. Pensata e realizzata per tutti gli studenti, turisti e cittadini che non hanno la possibilità di raggiungere i Musei fisicamente e poter così permettere loro la stessa opportunità di godere delle bellezze del nostro Paese.

LIVECulture, tutti i dettagli

I Live Interactive Virtual Experience sono, per ora, disponibili in due versioni di percorsi, ciascuno della durata di 45 minuti. Per ora, le lingue disponibili ai tour virtuali sono: inglese, francese e ovviamente italiano.
I tour offerti sono i seguenti:
  • Musei delle meraviglie: un viaggio nell’arte e nell’archeologia lungo tre chilometri, tra reperti, splendidi dipinti, antichi disegni e i Giardini.
  • Invito a Palazzo: il Palazzo Reale e la Cappella della Sindone sono tra i protagonisti di una visita a volo d’uccello che attraversa nobili gallerie, sale solenni e appartamenti fastosi, fino alle cucine del Re.

Ricordiamo che CoopCulture aveva già introdotto il digitale, attraverso l’applicazione della realtà aumentata da utilizzare sulle opere nei MRT.

Precisamente, è un’applicazione, dal nome MRT Virtual – Una nuova esperienza nel museo, con contenuti multimediali, soprattutto focalizzati sui dettagli della Cappella della Sindone con l’altare recentemente restaurato e il Boschetto nei Giardini Reali.

ArredareModerno

Direttamente sul sito www.liveculture.it si troveranno tutti i dettagli e notizie utili. Si offrono pacchetti per le scuole e gruppi di partecipanti.

Federica Felice
Formata come Interior&Garden Designer, ho frequentato un corso di giornalismo che mi ha permesso di prestare servizi come copywriter e ghostwriter. Sono curiosa di natura e, tra i diversi interessi, ho la passione per la fotografia e i libri/film gialli.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy