• Home
  • EVENTI
  • Il Rugby ospite a Torino per tre anni, si inizia a Novembre all'Olimpico

Il Rugby ospite a Torino per tre anni, si inizia a Novembre all'Olimpico

rugby torna a torinoSi partirà a novembre con Italia-Australia all'Olimpico, fino al 2015 la Nazionale sarà ospitata a Torino una volta all'anno. 

Un accordo importante, quello raggiunto dalla Federazione Italiana Rugby e il Comune di Torino. La città è stata scelta per ospitare un evento all'anno della nostra nazionale di rugby, che non conosce crisi in quanto a popolarità e che ha permesso a tanti italiani di appassionarsi a questo sport. Il 9 novembre sarà la data da ricordare, il Cariparma Test Match vedrà impegnati gli azzurri di Jacques Brunel contro l'Australia allo stadio Olimpico di Torino, a cinque anni di distanza dall'ultima partita disputata in città contro l'Argentina nel 2008. 

Il presidente della FIR, Alfredo Gavazzi, si è detto entusiasta di aver coinvolto Torino, che fin dal 2006 ha saputo coltivare una grande passione per gli eventi sportivi e internazionali. Senza contare gli impianti realizzati in occasioni delle olimpiadi e gli stadi, che permetteranno alla squadra di mantenere alto lo standard qualitativo che ha sempre contraddistinto i loro match fino ad ora. 

Sembra che Torino rientri anche in quelle città che hanno investito sul rugby come sport da far praticare ai giovani e di cui appassionarsi, una valida alternativa al classico calcio che sicuramente gode di una dose di sportività molto più alta rispetto al cugino dalla palla sferica. 

Tra la squadra del CusTorino che milita in serie A, agli stage Under14 organizzati per i ragazzi il Piemonte è certamente una Regione che ha deciso di investire su questo sport, non solo per la continua richiesta, ma anche per quanto sa fare bene all'insegnamento di alcuni valori quali lo spirito di gruppo, la sicurezza, il rispetto e la voglia sana di competere

L'assessore allo sport Stefano Gallo si è detto entusiasta della scelta che la Federazione ha fatto per quanto riguarda la nostra città: " Siamo contenti di essere stati scelti ed entusiasti dell'idea di poter costruire insieme alla Federazione e alla Nazionale un percorso comune, che si snoderà da qui fino al 2015, anno in cui saremo Capitale europea dello sport".

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.