• Home
  • TURISMO
  • Un percorso per riscoprire i vini torinesi: apre la Cantina del Borgo Medievale

Un percorso per riscoprire i vini torinesi: apre la Cantina del Borgo Medievale

La Strada Reale dei viniVenerdì 2 agosto si darà il via a un percorso tutto dedicato agli “enoturisti”. Sarà infatti inaugurata, al Borgo Medievale di Torino, la vetrina dei vini torinesi. L’iniziativa, resa possibile grazie alla collaborazione tra il Borgo Medievale e l’Enoteca Regionale della Serra, sarà denominata “La Strada Reale dei vini torinesi”. Lo scopo è quello di far accrescere la conoscenza di vini DOC prodotti nei comprensori del Canavese, della Valsusa, del Pinerolese e della Collina Torinese. La nuova “Cantina del Borgo”, ospitata al pian terreno della suggestiva location di “Casa di Borgofranco”, offrirà a visitatori locali e viaggiatori la possibilità di conoscere la produzione enologica torinese nelle sue diverse espressioni e tipicità locali. Nel 1884, data di realizzazione del complesso del Borgo Medievale in occasione dell’Esposizione Internazionale, nel Cortile di Avigliana era ospitata la sala da pranzo dell’osteria, ancora oggi distinguibile per le pareti vivacemente affrescate e per la vista sul Po attraverso le finestre con caratteristici vetri soffiati. Infatti, le decorazioni parietali, composte da rami intrecciati, foglie e fiori, sono ancora quelle ideate e realizzate dall’architetto Alfredo D'Andrade nel 1884. Riaperto al pubblico, il locale accoglierà tutti coloro che saranno curiosi di esplorare l’espressione enologica dei territori torinesi. All’interno della “Cantina del Borgo” sarà inoltre possibile visitare gli stand delle aziende vitivinicole locali che si presenteranno al pubblico proponendoBorgo Medielvale. Fotografia di John Frank in degustazione i propri vini e fornendo una vetrina turistica anche a ristoranti, agriturismi, hotel e B&B soci dalla Strada Reale. L’obiettivo della Strada Reale è dunque quello di fornire una visione inedita e innovativa che produca interesse a quanti visitano Torino, per convincerli a ritornare, ampliando così l’orizzonte della visita all’intero territorio provinciale e al suo ricco patrimonio enogastronomico e storico-artistico. A tal proposito, l’Assessore provinciale all’Agricoltura ed al Turismo, Marco Balagna, dichiara che “l’interesse suscitato dalla Bottega del Paniere, che ha recentemente aperto i battenti al Borgo Medievale, conferma l’importanza di disporre di vetrine delle produzioni tipiche in un complesso visitato ogni anno da circa 500.000 persone fra torinesi e turisti. La possibilità di acquistare e degustare le tipicità enogastronomiche mentre si visita uno dei luoghi più affascinanti di Torino aiuterà senz’altro i produttori del Paniere e della Strada Reale dei vini torinesi (di cui la Provincia è socio fondatore) a superare l’attuale difficile congiuntura economica. Sono convinto che, se i turisti ed i consumatori si abitueranno a riconoscere e ricercare le tipicità, le loro scelte di acquisto si indirizzeranno in futuro sempre più verso la qualità”.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.