giovedì, Luglio 18, 2024
HomeScienza e TecnologiaIl nome di un asteroide ad Annalisa: laureata in Fisica presso l'Università...

Il nome di un asteroide ad Annalisa: laureata in Fisica presso l’Università di Torino

La celebre cantautrice ha conseguito una laurea in Fisica presso l’Università degli Studi di Torino.

Nata a Savona il 5 agosto 1985, ha trascorso l’infanzia a Carcare in Val Bormida, dedicandosi allo studio della musica e del canto. Parallelamente, ha portato avanti gli studi in Fisica.

Secondo la Commissione della International Astronomical Union, che assegna i nomi ai corpi celesti, Annalisa Scarrone è una cantante e cantautrice italiana con una laurea in fisica che ha ottenuto notevole successo nella musica, con premi e dischi di platino.

Non è la NASA

Non è stata la NASA a decidere il nome dell’asteroide, come riportato erroneamente da alcuni media, poiché questa responsabilità spetta all’International Astronomical Union. Scoperto dall’astronomo americano Henry E. Holt nel 1991. Questo asteroide ha un diametro di 4,4 chilometri ed è 1500 volte meno luminoso della più debole stella visibile ad occhio nudo.con la motivazione: “è laureata in fisica ma ha lasciato il segno nel settore musicale”.

Nata a Savona 39 anni fa, Annalisa ha iniziato a studiare musica in giovane età e ha conseguito una laurea triennale in fisica presso l’Università di Torino. Oltre alla musica, ha fatto pubblicità per marchi come Estathè e Toyota e partecipa a iniziative di beneficenza, ottenendo due dischi di platino in sei settimane.

Nomi di Asteroidi a torinesi e piemontesi 

Il nome dell’asteroide 1988 FD3 è stato assegnato il 24 luglio dello scorso anno al giornalista e divulgatore Antonio Lo Campo, nato a Torino nel 1965. E questo a un quarto di secolo dalla sua scoperta, effettuata da un altro torinese, l’astrofisico Walter Ferreri. E anche se la scoperta del  corpo celeste è avvenuta dall’Osservatorio di La Silla, in Cile, la base storica di Ferreri è stata sempre l’Osservatorio di Pino Torinese, epicentro dell’astronomia piemontese.

Rita Levi- Montalcini: Il nome dell’asteroide 9722 è stato dedicato a Rita Levi-Montalcini per la grande importanza delle sue scoperte nel campo delle neuroscienze, che nel 1986 le valsero il premio Nobel per la Medicina, e per essere promotrice di programmi per l’istruzione delle donne nei paesi sottosviluppati.

7197 Pieroangela è un asteroide Scoperto nel 1994 dagli astronomi Andrea Boattini e Maura Tombelli. È stato denominato così in onore del celebre divulgatore scientifico italiano Piero Angela.

3308 Ferreri è un asteroide scoperto nel 1981. L’asteroide è dedicato all’astronomo torinese Walter Ferreri.

4821 Bianucci è un asteroide  scoperto nel 1986. L’asteroide è stato scoperto il 5 marzo 1986 da Walter Ferreri all’Osservatorio Australe Europeo (ESO) e intitolato, su proposta dello scopritore, a Piero Bianucci, giornalista, scrittore e divulgatore scientifico torinese.

3778 Regge è un asteroide scoperto nel 1984  è intitolato al celebre fisico e divulgatore scientifico Tullio Regge, nato a Borgo d’Ale in Piemonte.

Sapevate che esiste anche un asteroide che si chiama Torino? È il nome è stato scelto proprio come omaggio al capoluogo del Piemonte. Il nome completo è in realtà 9523 Torino e si tratta di un asteroide della fascia principale, cioè la regione del sistema solare situata tra le orbite di Marte e di Giove.

Tyvak International realizza il nanosatellite “Milani” che da Torino difenderà la Terra dagli asteroidi

Annalisa non è l’unica artista musicale con una laurea in fisica

Diversi musicisti e cantanti hanno conseguito lauree in fisica e altre discipline scientifiche. Ecco alcuni esempi notevoli:

  1. Brian May: Il leggendario chitarrista dei Queen ha conseguito una laurea in Fisica e Matematica presso l’Imperial College di Londra. Successivamente ha completato il suo dottorato in Astrofisica dopo che i Queen erano già diventati famosi.
  2. Mira Aroyo: Un membro della band elettronica Ladytron, Mira Aroyo, ha un dottorato in Genetica dall’Università di Oxford. La sua doppia carriera nella musica e nella scienza dimostra come gli artisti possano eccellere sia nei campi creativi che accademici​.
  3. Greg Graffin: Il cantante principale della band punk Bad Religion, Greg Graffin, ha conseguito un dottorato in Zoologia dalla Cornell University. Bilancia la sua carriera musicale con i suoi interessi accademici, insegnando biologia evolutiva all’UCLA​.
  4. Dexter Holland: Il cantante dei The Offspring, Dexter Holland, ha un dottorato in Biologia Molecolare dall’Università della California del Sud. I suoi successi scientifici sono impressionanti quanto i suoi contributi alla musica punk​.
La Rock Star e Astrofisico Brian May (QUEEN)
Il 28 e 29 settembre 2015, l’Osservatorio Paranal dell’ESO ha accolto un visitatore molto speciale: il chitarrista rock, cantante, compositore e astrofisico britannico Brian May. Famoso per essere il chitarrista solista della leggendaria rock band Queen, May ha anche una passione per l’astronomia. Questa immagine mostra Brian May in una delle cupole del Very Large Telescope dell’ESO.

Bryan May, chitarrista dei Queen, consulente della NASA

In particolare Brian May, nonostante il successo musicale, non ha mai abbandonato il suo interesse per l’astrofisica. Negli anni 2000, ha deciso di riprendere il suo lavoro di ricerca e, nel 2007, ha completato il suo dottorato, concentrandosi su uno studio della luce zodiacale, un fenomeno di dispersione della luce solare da parte della polvere interplanetaria. E non si è limitato a conseguire il dottorato; ha anche contribuito attivamente alla comunità scientifica. È co-autore di diversi articoli di ricerca e ha partecipato a missioni scientifiche. Inoltre, ha co-scritto libri di divulgazione scientifica come “Bang! The Complete History of the Universe” e “The Cosmic Tourist,” che mirano a rendere la scienza accessibile a un pubblico più ampio. May è anche coinvolto in progetti che combinano le sue due passioni. Ad esempio, ha partecipato alla missione New Horizons della NASA, contribuendo all’interpretazione delle immagini della sonda.

Foto
In copertina di Baelfire Scamander – Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=145741982

ESO/G. Huedepohl, CC BY 4.0, via Wikimedia Commons
https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Rock_Star_and_Astrophysicist_Brian_May_Visits_Paranal.jpg

Claudio Pasqua
Claudio Pasqua
Giornalista scientifico. Direttore ADI - Agenza Digitale Italiana
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy