mercoledì, Gennaio 26, 2022
HomeCulturaConsiglio Comunale Torino: più apertura ed inclusività con i cittadini-conferenza stampa di...

Consiglio Comunale Torino: più apertura ed inclusività con i cittadini-conferenza stampa di fine anno

Si è svolta nella mattinata del 22 dicembre 2021, nella Sala Colonne del Municipio, la tradizionale conferenza stampa di fine anno del Consiglio Comunale di Torino. Numerosi i temi trattati e i dati illustrati; la presidente ha inoltre annunciato che verrà riattivata la Commissione speciale Legalità, che aggiornerà la propria azione sulle problematiche delle persone private della libertà personale, sulla giustizia di comunità e sulle vittime di reato.

Il Consiglio Comunale di Torino vuole più inclusività e apertura verso i propri cittadini. I diritti devono essere garantiti e rispettati

Ad aprire l’incontro, la presidente Maria Grazia Grippo, il vicepresidente vicario Domenico Garcea e la vicepresidente Ludovica Cioria. I quali hanno inoltre ringraziato diverse presenze, fra cui:

ArredareModerno
  • personale del Consiglio Comunale
  • Consiglio dei Seniores
  • Associazione dei Consiglieri emeriti
  • Garante dei detenuti
  • Varie Consulte cittadine e le guide volontarie di Palazzo Civico.

Con l’intenzione di elargire le conferenze stampa dei “Diritti di Tribuna” anche nelle Circoscrizioni, per avvicinare maggiormente le persone alle istituzioni, ha annunciato diverse nuove collaborazioni, con:

  • Just the Woman I am;
  • il progetto Artificial Intelligence for European Integration (AI4EI), promosso dall’Università degli Studi di Torino con il co-finanziamento della Commissione Europea, per realizzare anche un applicativo utile a riformulare il linguaggio amministrativo in chiave inclusiva;
  • Dipartimento di Studi Storici dell’Università degli Studi di Torino – Centro interdipartimentale Luoghi, persone e patrimoni, per accrescere la conoscenza della storia dei luoghi dell’assistenza, della cura, dell’internamento e della marginalità, con una particolare attenzione alla prospettiva di genere, a cominciare dall’ex Istituto Buon Pastore.

Tra le altre intenzioni, vi è quella di includere Palazzo Civico nei circuiti turistici, in collaborazione con la Giunta Comunale e di ospitare opere d’arte fruibili dal pubblico, oltre che allestire uno spazio del Consiglio Comunale al Salone internazionale del Libro.

Il vicepresidente vicario Domenico Garcea ha quindi evidenziato la volontà di tutelare le minoranze e di favorire una dialettica istituzionale costruttiva, per fare tornare la politica nuovamente protagonista nella vita dei cittadini e delle cittadine torinesi.

Infine, la vicepresidente Ludovica Cioria ha sottolineato l’importanza dell’inclusione e del dialogo con cittadine e cittadini, spiegando che Torino ha mille anime e che intende rivolgere la propria attenzione alle tante minoranze che vivono la nostra città, auspicando di poter raccogliere le istanze anche dei giovani uomini e delle giovani donne.

Sintesi dei dati statistici delle attività consiliari 2021

In un anno particolare come questo, caratterizzato dalla pandemia di Covid-19 e dalle consultazioni amministrative che hanno portato al rinnovo di Sindaco, Giunta e Consiglio Comunale, anche i dati statistici delle attività istituzionali riportati nella conferenza stampa
assumono necessariamente una valenza diversa rispetto a quella degli anni precedenti.

Alla data del 18 dicembre 2021 si sono svolte 38 sedute del Consiglio Comunale (sono state 41 nel 2020). Complessivamente, sono stati approvati 136 deliberazioni (109 nel 2020), 48 mozioni (54 nel 2020) e 30 ordini del giorno (25 nel 2020).

Nel 2021 sono state discusse 274 interpellanze (397 nel 2020), 16 interpellanze del cittadino (11 nel 2020) e ci sono state 39 interpellanze a risposta scritta (45 nel 2020); nessun question time (5 nel 2020). Sono state fornite 31 comunicazioni in aula (57 nel 2020) rispetto alle 81 presentate (106 nel 2020).

Anche le attività delle Commissioni Consiliari hanno risentito del combinato disposto della pandemia e del rinnovo della Consiliatura, ad esempio per quanto riguarda i sopralluoghi, che si sono dimezzati (9 nel 2021; 18 nel 2020).

Da segnalare, a dimostrazione della voglia di partecipazione alla vita della città da parte dei torinesi, come sia invece comunque rimasto invariato il numero dei “Diritti di Tribuna” (9), ovvero le conferenze stampa organizzate dall’Ufficio Stampa del Consiglio Comunale per
offrire visibilità alle petizioni di iniziativa popolare nate da raccolte firme di cittadini e cittadine.

Con l’allentarsi delle restrizioni imposte dalla pandemia, sono poi addirittura cresciute le cerimonie di intitolazione (2 nel 2020; 8 nel 2021) e le altre iniziative curate dall’Ufficio Manifestazioni e Cerimoniale del Consiglio Comunale (2 nel 2020; 3 nel 2021), oltre a quelle promosse dall’Associazione Consiglieri Emeriti (1 nel 2020; 2 nel 2021, tra cui il recente convegno dedicato al ricordo di Fiorenzo Alfieri).

Stanno anche riprendendo le visite guidate alle Sale auliche e al Rifugio antiaereo di Palazzo Civico: ci sono stati 100 visitatori e visitatrici nel 2021 (erano stati 526 nel 2020).

Infine, durante il 2021 CittAgorà, la rivista online del Consiglio Comunale, e i canali social gestiti dall’Ufficio Stampa del Consiglio Comunale hanno registrato un incremento significativo. In particolare, gli accessi all’home page all’indirizzo www.cittagora.it sono cresciuti del 15% (265mila al mese, per un totale di 2.866.000 richieste da gennaio a novembre 2021), confermando il ruolo della rivista nell’informazione istituzionale torinese.

Federica Felice
Formata come Interior&Garden Designer, ho frequentato un corso di giornalismo che mi ha permesso di prestare servizi come copywriter e ghostwriter. Sono curiosa di natura e, tra i diversi interessi, ho la passione per la fotografia e i libri/film gialli.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy