giovedì, Maggio 19, 2022
HomeEventiMetaverso: ora l'Interior Design si fa in Realtà Virtuale

Metaverso: ora l’Interior Design si fa in Realtà Virtuale

Un progetto nato in provincia di Torino che sarà presentato sabato, nell’Auditorium virtuale FIDIA dell’Accademia Telematica Europea. Il tema sarà “Apprendere il design attraverso le serie tv”

L’Accademia Telematica Europea lancia i primi corsi in realtà virtuale nel metaverso, rivolti agli iscritti alle materie di Interior Design, Giornalismo Scientifico e Comunicazione con i Nuovi Media, in collaborazione con Impresa Radio Network, il programma di comunicazione multimediale per imprese, arti e professioni ideato da RADIO ANTENNA UNO

Un progetto realizzato dalla corsista Eleonora De Maria, in collaborazione con il responsabile scientifico Claudio Pasqua, i quali hanno pensato di utilizzare le serie tv come un divertente strumento didattico per approcciarsi al mondo dell’arredamento d’interni.

ArredareModerno

metaverso interior design

Si può, dunque, studiare il design non solo sui libri o viaggiando, ma anche attraverso strumenti insoliti quanto piacevoli, come la tv o il cinema. Complice, probabilmente, il particolare periodo storico che ci ha visti sempre più costretti in casa, sono ormai innumerevoli i servizi di tv on demand a cui abbonarsi, che danno la possibilità di avere accesso ad una videoteca virtuale, sempre a disposizione ed in continuo aggiornamento, addirittura profilata sulla base dei propri gusti ed interessi.

Ciò ha contribuito a creare un vero e proprio esercito di telefilm addicted che, da semplici fruitori passivi di contenuti video, possono diventare attenti osservatori degli scenari che gravitano attorno ai protagonisti. In questa rubrica in continua evoluzione, tra ambientazioni da sogno e set sempre più curati nei minimi dettagli, saranno individuati, di volta in volta, pezzi cult di design ovvero quelle icone senza tempo che fanno ormai parte della storia dell’arredamento, cogliendo l’occasione per ricordarne le origini e i motivi che le hanno rese tanto celebri ed ambite.

Sarà la famosa serie statunitense “Suits”, ambientata negli imponenti grattacieli di Manhattan, la prima ad essere presa in analisi e raccontata da Eleonora De Maria nel Metaverso dell’Accademia, alla presenza di docenti ed allievi che, distanti tra loro migliaia di chilometri, potranno confrontarsi ed interagire attraverso i loro avatar e spostarsi liberamente in questa piattaforma 3D con aule, laboratori e gallerie virtuali, in cui si terranno lezioni, si esporranno mostre e progetti, in un contesto che rende l’apprendimento certamente più coinvolgente e stimolante.

La partecipazione è aperta al pubblico su invito. Chi desidera partecipare all’evento può scrivere a info@accademiatelematica.it

Che cos’è il metaverso

Immagina un mondo virtuale in cui le persone vivono, lavorano, fanno acquisti e interagiscono con gli altri, il tutto comodamente dal proprio divano nel mondo fisico. Questo è noto come il metaverso. 

Avatar e ambienti virtuali che riproducono aule, auditorium e laboratori dove poter interagire con i docenti ed altri iscritti ai corsi che si trovano anche a migliaia di chilometri di distanza.

Il metaverso è considerato la prossima evoluzione di Internet. Assume molte forme, inclusi giochi, comunità online e riunioni di lavoro in cui le persone collaborano tramite un facsimile digitale o un avatar di se stesse.

Nel metaverso, le persone usano gli avatar per rappresentarsi, comunicare tra loro e costruire virtualmente la comunità. Gli utenti possono anche viaggiare virtualmente attraverso il metaverso per scoprire luoghi come musei, gallerie d’arte, luoghi di intrattenimento e di lavoro.

L’idea di utilizzare il metaverso come luogo di incontro tra docenti e studenti parte di uno studio condotto dal Laboratorio di Progettazione Virtuale dell’Accademia Telematica Europea che esamina come le tecnologie virtuali possono essere utilizzate efficacemente in contesti educativi e nelle attività professionali e di comunicazione di impresa.

Il coordinatore scientifico del corso, Claudio Pasqua ha avuto l’idea dopo aver insegnato progettazione in realtà virtuale per oltre 20 anni. Autore di numerosi articoli sull’argomento la sua esperienza risale al suo primo incarico presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino e successivamente all’insegnamento in Second Life, dove coordinò i primi corsi di modellazione architettonica 3D all’interno della piattaforma fondata nel 2003 da Philip Rosedale.

“Abbiamo fondato l‘Accademia Telematica Europea ormai oltre 15 anni fa – spiega Claudio Pasqua – e da allora molte attività professionali sono migrate addirittura completamente online. Tra queste c’è la progettazione architettonica. E anche se in alcuni casi gli ambiti lavorativi sono rimasti fisici, hanno tuttavia acquisito una capillarità digitale, con esperienze inedite realizzate per aumentare l’esperienza soprattutto delle nuove generazioni, come la Generazione Z, o quella di acquisto negli store phygital. Un processo progressivo, e che sta rivoluzionando non solo le nostre vite, ma anche lo stesso equilibrio economico mondiale”.

A seconda della struttura del corso, gli studenti utilizzeranno le ore di lezione per partecipare a esperienze di realtà virtuale da soli o in gruppo, comprese le esercitazioni in classe.

“Ogni settimana, i corsi sono incentrati su diverse aree in cui la realtà virtuale può essere utilizzata nel mondo reale. – spiega Gabriella Cevrero, docente di Design e Comunicazione Visiva in Accademia. – A seconda della struttura del corso, gli studenti utilizzeranno le ore di lezione per partecipare a esperienze di realtà virtuale da soli o in gruppo, comprese le discussioni in classe. Solo per i corsi più avanzati, come quelli di modellazione 3D rivolti agli architetti digitali – sarà necessario dotarsi di attrezzature più sofisticate, come i visori VR”.

Anche gli esami si svolgeranno attraverso la piattaforma del metaverso che sarà aperta al pubblico sia durante gli esami sia durante gli eventi con le imprese partner.

“Nel metaverso gli studenti possono provare la realtà virtuale e applicarla a case studies aziendali reali – afferma Ivana Canavesi, specializzata in Brand Identity e comunicazione dell’immagine aziendale – e tutto quanto senza la necessità di strumenti complessi da utilizzare, come caschi o visori. Basterà collegarsi anche solo con un semplice smartphone per accedere alle aule”.

Gli eventi virtuali, che stanno già attirando iscritti provenienti da tutti Italia e dall’estero, usufruiscono di questa tecnologia anche per promuovere attività e aziende.

“I corsi saranno organizzati con la partnership di Impresa Radio Network – spiega Carla Canapé, editrice dell’emittente RADIO ANTENNA UNO – e in alcuni casi realizzati con piattaforma digitale o in studio, e con l’ausilio dei nostri speakers professionisti per dare la possibilità alle aziende che prenderanno parte al progetto di entrare con noi nel metaverso e sperimentare nuove forme di comunicazione e brand awareness”

La partecipazione è aperta al pubblico su invito. Chi desidera partecipare all’evento può scrivere a info@accademiatelematica.it

RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy