venerdì, Luglio 30, 2021
HomeEventiAl Museo di Ekaterinburg in Russia, esposte 3 famose auto d'epoca prestate...

Al Museo di Ekaterinburg in Russia, esposte 3 famose auto d’epoca prestate dal MAUTO di Torino

Ekaterinburg, cittadina Russa situata ad Est dei Monti Urali, ospita il museo di Architettura e Design che in occasione dell’evento “Car Design: Nuccio Bertone. Cento Anni di Stile Italiano – I modelli coupé” in programma in questi giorni tra il 7 Luglio e l’1 Agosto, accoglie tre storici modelli di auto Italiane d’epoca, scopriamo quali.

Le tre vetture ospitate

Forte della partnership con la mostra in corso, il Museo dell’Automobile di Torino presta tre modelli di auto d’epoca,  capolavori di design che hanno segnato la storia dell’automobilismo internazionale. Dalle mani di alcuni dei più rinomati designer italiani, sono nate opere d’arti come l’Afa Romeo Giulietta Sprint del 1954, realizzata da Franco Scaglione e Mario Boano. Gli altri due modelli offerti dal MAUTO sono “Mascherone” Alfa Romeo Giulietta Sprint (Presente nell’immagine in copertina), ovvero lo scheletro utilizzato per realizzare la vettura del Biscione e la Iso Rivolta Lele F del 1972 disegnata da Marcello Gandini.

Le altre vetture ospitate

Il Museo di Architettura e Design di Ekaterinburg offrirà al pubblico la visione di altri importanti lavori di Design Automobilistico quali la Lamborghini Espada  soprannominata all’epoca del salone di Montreal del 1967 “un salotto di gran lusso che corre a 250 all’ora”  e la Concept Car Nuccio in onore de centenario della casa di design Bertone. Un’altra vettura presente sarà l’Italiana Alfa Romeo Montreal, disegnata come la Iso Rivolta Lele F da Marcello Gandini.

L’importante materiale esposto insieme alla vetture

Affianco ai modelli esposti, un’ampia raccolta di fotografie e disegni, permettono allo spettatore di ripercorrere l’impressionante viaggio del design automobilistico italiano compiuto dalla Bertone. Inoltre un ritratto di Nuccio Bertone realizzato da Giorgetto Giugiaro in ricordo dell’insegnamento che Bertone stesso trasmise all’epoca al giovane allievo Giugiaro, così come a tutti gli altri designer che sono stati in Bertone.

La mostra russa rappresenta dunque  l’orgoglio italiano e torinese all’estero grazie alla presenza di vetture nate in Italia da mani nostrane e soprattutto di Torino.

Andrea Bortolotti
Nato con la passione per la scrittura e lo sport, trova nel giornalismo il punto coesione perfetto. Musica, Cinema e Arte sono altre passioni coltivate negli anni, anche tramite la frequentazione del liceo Artistico. Trasmettere le proprie idee e la propria passione non è mai stato così comodo e rapido come al giorno d'oggi e dunque perché sprecare questa opportunità?
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments

Privacy Policy Cookie Policy