sabato, Ottobre 16, 2021
HomeEnogastronomiaIn attesa del ritorno di Cheese!

In attesa del ritorno di Cheese!

I nostri amici animali:  saranno proprio loro al centro della 13ª edizione di Cheese a Bra (Cn) prevista dal 17 al 20 settembre 2021

«Senza animali non avremmo latte e formaggi. E non esisterebbe neppure Cheese! Proprio per questa ragione abbiamo deciso di mettere gli animali al centro del nostro programma, affinché anche il pubblico prenda consapevolezza dell’urgenza di rivedere il nostro rapporto con la natura e con il mondo animale». Lo afferma Serena Milano, segretario generale della Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus, che ha presentato così la tredicesima edizione di Cheese – il più grande evento internazionale dedicato ai formaggi a latte crudo e alle forme del latte che quest’anno sarà a Bra (Cn) dal 17 al 20 settembre – il cui claim è proprio “Considera gli animali”.

ArredareModerno

Animali visibili e animali invisibili «Un team di ricerca israeliano ha pubblicato sulla rivista Nature uno studio sulla distribuzione della biomassa a livello terrestre – ha proseguito Milano – e i risultati sono sorprendenti: se guardiamo ai mammiferi, il 36% del totale è rappresentato da esseri umani, il 60% da animali allevati e appena il 4% da quelli selvatici, come elefanti, pipistrelli, panda e balene. È una proporzione spaventosa e della quale spesso non abbiamo contezza: dove si trovano tutti questi mammiferi allevati? Non li vediamo mai, perché perlopiù restano rinchiusi nei capannoni industriali».

Bisogna salvaguardare le tradizioni del territorio, dato che solo negli ultimi 30 anni l’Italia ha perso il 90% dei suoi pastori, cancellati da competizioni sempre più agguerrite. Tuttavia non si parla solo di mucche, pecore e capre: occorre considerare anche gli altri animali utili per la salvaguardia dell’ecosistema, come gli insetti impollinatori e i microrganismi che abitano il suolo e lo rendono sano, come i funghi, batteri e lieviti. Tutti saranno protagonisti a Cheese accanto ai produttori di centinaia di varietà di formaggi.

Cheese 2021 segna anche un primo passo verso la normalità: sarà il primo evento internazionale di Slow Food in presenza dopo essere stati costretti a rivedere i piani per Terra Madre Salone del Gusto 2020 e Slow Fish 2021.

«Il Piemonte riparte attraverso i suoi simboli e ormai Cheese è un simbolo del Piemonte nel mondo – ha ribadito il presidente della Regione Alberto Cirio -. L’appuntamento è a settembre per un momento a cui ci faremo trovare preparati anche dal punto di vista sanitario, con una copertura vaccinale che per allora avrà superato 6,5 milioni di somministrazioni e con il rispetto rigoroso di tutte le procedure, per garantire a chi parteciperà di farlo in modo sicuro».

«Oggi Bra, con Cheese, è diventata il punto di riferimento per il formaggio di qualità a livello mondiale, il ritrovo irrinunciabile per i migliori affinatori, per i più importanti buyer, l’evento da non perdere per chi lavora ai più alti livelli in questo settore o per chi ama enogastronomia e sostenibilità» ha terminato Gianni Fogliato, sindaco di Bra. «La macchina organizzativa del Comune e di Slow Food è già al lavoro per fare il meglio possibile di questa nuova edizione, garantendo partecipazione e sicurezza e ritrovando il piacere di stare insieme in questo evento bellissimo».

È possibile rimanere aggiornati sull’organizzazione dell’evento anche sul sito web cheese.slowfood.it, in continuo aggiornamento con grandi novità ogni settimana e  prenotare uno dei tanti Laboratori del Gusto e degli Appuntamenti a Tavola o anche solo per partecipare alle conferenze e agli incontri.

Cheese 2021 ci sarà: torna a Bra dal 17 al 20 settembre 2021

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments

Privacy Policy Cookie Policy