La Bottega di Leonardo a Torino

bottega leonardo 1Per i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, Next Exhibition, con la collaborazione dell’Associazione Culturale Dreams, propone fino al 12 maggio la mostra La bottega di Leonardo. Opere e disegni in mostra, all’interno della dimora storica di Palazzo Cavour a Torino.

L’esposizione racconta la pittura di Da Vinci e il suo tempo, ma anche l’uomo e lo scienziato, grande anello di congiunzione tra il mondo dell’arte e il mondo della tecnica.

Illustra, elementi nuovi e inediti, la collocazione di alcune parti della vita del genio toscano e dei rapporti artistici che ebbe con i suoi più fidati allievi e seguaci, basata sulle suggestioni e riflessioni della cultura del tempo, con argomenti umanistici, scientifici e figurativi, fino allora ignoti.

Cosi si spiegano nel contesto storico gli insegnamenti di Leonardo, per rielaborare il peso del suo portato artistico sulle corde figurative europee; dal primo soggiorno milanese fino alla scomparsa in Francia, ad Amboise, ed anche oltre, un apparato culturale e una tecnica fondamentale nei secoli successivi.

La mostra di Torino propone anche un’opera come la Maddalena discinta che il re degli studi vinciani, Carlo Pedretti, aveva fatto risalire alla collaborazione tra Leonardo e l’allievo Giampietrino, oltre a due celebri disegni, uno studio di Testa di Uomo e un frammento della perduta Battaglia di Anghiari, ideata da Leonardo nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, a Firenze.

L’eredità di Leonardo è rivista attraverso le opere di Giovan Pietro Rizzoli detto Giampietrino, Marco d’Oggiono, Cesare da Sesto, Gian Giacomo Caprotti detto Salai e Bernardino Luini, che ebbero un legame con Leonardo all’ombra di conoscenze, quasi del tutto dirette, dei maggiori capolavori del maestro.

La mostra è curata dal dottor Nicola Barbatelli, esperto di studi leonardeschi, con Pierluigi Carofano e le collaborazioni di alcuni studiosi internazionali, come Jan Sammer della Columbia University.

La mostra e aperta tutti i giorni, inclusi i festivi,  dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18,  sabato e giorni festivi dalle 10 alle 20 e domenica dalle 10 alle 18.

Il biglietto d’ingresso intero costa 12 euro, ridotto per over 65 anni, under 12, aziende e cral convenzionati, media partners e disabili 10 euro, ridotto per gruppi 8 euro e ridotto per le scuole 6 euro.

La mostra fa parte dell’Abbonamento Musei e chi è in possesso della tessera, potrà entrare gratuitamente.

I biglietti sono acquistabili in prevendita su ticketone.it e in tutti i punti vendita affiliati e durante gli orari di apertura della mostra si possono comprare i biglietti direttamente al botteghino della mostra, presso Palazzo Cavour in via Cavour a Torino.

Per più info si può contattare la biglietteria di Next Exhibition telefonando al numero 01119214730 negli orari di apertura della mostra e per le prenotazioni delle scuole è si può usare il numero Ticketone 0110881178.

Copyright © TorinoFree.it, il blog di Torino e hinterland IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI


Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.