• Home
  • EVENTI
  • Piranesi. La fabbrica dell'utopia a Torino

Piranesi. La fabbrica dell'utopia a Torino

piranesi utopia 1Dal 6 dicembre all'11 marzo 2018, presso la Galleria Sabauda - Musei Reali di Torino, si tiene la mostra Piranesi. La fabbrica dell'utopia, con 93 lavori della Fondazione Giorgio Cini, le collezioni del Museo di Roma di Palazzo Braschi e la Galleria Sabauda, che illustrano l’attività del grande incisore e architetto veneziano, noto per le sue vedute di Roma.

Le vedute sono il filo conduttore dell'allestimento, che inaugura la nuova ala della Galleria Sabauda per le mostre temporanee, e sono legate alla passione di Piranesi per le rovine della Città Eterna, in cui visse dal 1740.

Tra Vedute di Roma, Capricci fantasiosi e le visioni delle Carceri, arrivate fino a oggi nell'immaginario di artisti e architetti, il percorso dedicato a Piranesi ha una serie di violenti effetti luministici in un viaggio di grande impatto anche per il grande pubblico, che potrà sperimentare le strutture delle famose prigioni indossando gli occhiali 3D e toccando con mano il fascino fantastico di queste architetture impossibili.

“Da tanti anni la Galleria aspettava una sala mostre per gli eventi temporanei” dice la direttrice, Annamaria Bava “prima dovevamo disallestire la collezione permanente e poi riallestirla, a discapito del pubblico e con la nostra fatica. Oggi abbiamo uno spazio bello e interessante che con i suoi seicento metri quadri permette delle esposizioni al piano terra. Questa è la prima mostra temporanea ed è dedicata a un artista di alto livello, nell'atmosfera che restituiscono le sue opere, tra Roma e il rapporto con l'antico che si vede nei percorsi di Paestum, o delle rovine”.

Ma la mostra non racconta solo il Piranesi delle vedute quello in mostra, come dice Luigi Ficacci, curatore con Simonetta Tozzi della mostra “non volevamo mettere in ombra la personalità complessa di un secolo, dove convivevano il razionalismo sperimentale e l'intensità sentimentale”.

Infatti, Torino, con i Musei Reali, permetterà di capire come sono le immagini di Piranesi, la realizzabilità della sua immaginazione, per vedere connessioni che spesso passano in secondo piano.

La serie delle carceri immaginarie ha, infatti, un legame con il disegno juvarriano e Torino, città dove non è vissuto solo Juvarra ma anche tanti altri architetti.

Piranesi. La fabbrica dell'utopia è promossa dai Musei Reali in collaborazione con la Fondazione Cini di Venezia e con la Sovrintendenza capitolina ai Beni Culturali di Roma.

Inoltre i Musei Reali, oltre alle varie novità tra cui il boschetto dei Giardini reali realizzato da Paolo Pejrone e con un'opera di Giulio Paolini, proporranno anche un allestimento dedicato ai pittori piemontesi della Galleria Sabauda, primo di alcune novità che miglioreranno la fruizione per i visitatori in Galleria Sabauda, che si succederanno nel 2018. 

La mostra è visitabile dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 19.30.

Il biglietto singolo è di 10 euro e 6 ridotto, il cumulativo con quello dei Musei Reali  è di 16 euro e 10 ridotto.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.