Tra le Cucine Reali di Torino

cucine reali torino 1Dal 1 al 31 marzo, presso il Palazzo Reale di Torino, sono previste una serie di visite guidate alle Cucine Reali, ideate in collaborazione con l’associazione Amici di Palazzo Reale. 

I Musei Reali offrono l’opportunità di sapere che cosa mangiavano il re e la regina ogni giorno o quale fosse il cerimoniale da seguire per servire a tavola un sovrano, insieme a tante curiosità grazie alle visite alle Cucine Reali guidate dai volontari dell’Associazione Amici di Palazzo Reale.

Per il visitatore sarà come un viaggio tra i fornelli poco prima dell’arrivo degli chef di corte, pronti a cucinare con luccicanti pentole e forme per budini da favola.

Le cucine, collocare nei sotterranei dell’ala di levante, sono state riaperte al pubblico nel 2008 dopo un accurato lavoro di restauro che ha dato la possibilità di recuperare ambienti, arredi e utensili originali, tra cui duemila pezzi in rame, dalle grandi pesciere agli stampi per dolci e biscotti.

Le sale, divise secondo il grado di servizio dei diversi componenti della famiglia reale, a partire dagli anni trenta del novecento vennero ripartite in Cucine Reali, usate per Vittorio Emanuele III ed Elena del Montenegro, e Cucine dei Principi di Piemonte, per Umberto e Maria Josè. 

Il percorso permette di approfondire alcune curiosità legate al cerimoniale della tavola e agli Uffici di Bocca, incaricati di tenere d’occhio le cucine e le preparazioni dei pasti, come le ricette, mode e regole del cerimoniale del Palazzo che fu al centro del regno d’Italia.

L’iniziativa è realizzata nel contesto di A Palazzo c’è di più, un evento che dà la possibilità di scoprire ambienti fuori dal normale percorso di visita del Palazzo Reale di Torino.

Le visite sono quotidiane e non è obbligatoria la prenotazione, i gruppi possono essere al massimo di 30 persone, fino a esaurimento dei posti disponibili. 

Gli orari variano secondo i giorni, mentre il biglietto intero costa 4 euro e ridotto 2. 

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.