• Home
  • CRONACA
  • Car2go arriva a Torino, come funziona e quanto costa

Car2go arriva a Torino, come funziona e quanto costa

Car2go a TorinoSe pensate che noleggiare un'auto oggi compoorti andare in una filiale, firmare mille carte per farsi consegnare le chiavi della macchina assegnata per tot giorni, poi da restituire riportandola in un centro convenzionato, allora siete rimasti indietro, e di tanto.

Negli ultimi anni i car sharing più in voga in Italia, alludo a Car2Go e il concorrente Enjoy, funzionano in maniera completamente diversa. Prima di tutto si abbandona il concetto di ritiro e riconsegna del veicolo presso una filiale. Le auto ora si prendono e si lasciano per strada parcheggiate negli stalli di sosta. E come si trovano? Un'app sullo smartphone consente di trovare i veicoli disponibili, prenotarli e aprirli e spesso anche vedere le condizioni del mezzo, i livelli di carburante ecc.

Ma la grosse differenza è un'altra. Non si paga più a giornate di utilizzo, ma a minuti di utilizzo conteggiati da quando si apre a quando si chiude il veicolo noleggiato. Questo consente alle aziende di avere meno auto ferme e più veicoli in  movimento. Allo stesso modo l'utilizzatore paga ed è responsabile del veicolo solamente per il lasso di tempo in cui realmente lo utilizza.

Car2go arriva a Torino

Car2go in Piazza Castello a TorinoIpotizzando di voler prendere una macchina a Torino, adesso, basta estrarre il telefono per aprire l'apposita app disponibile per iOS e Android, scegliere il veicolo più vicino sulla mappa, cliccare sulla macchina prenotandola per 30 minuti in modo tale da raggiungerla (magari verificare i livelli di carburante prima di incorrere in brutti scherzi). Una volta davanti all'auto parcheggiata basterà cliccare sull'apposito tasto presente nell'app e il veicolo si aprirà dandoti il benvenuto e le istruzioni utili.

Una volta salito sul veicolo, l'apposito display ti chiederà di inserire il tuo PIN, in modo tale da verificare la tua identità, e dopo qualche promemoria ti fornirà le indicazioni per avviare il motore qualora ti possano essere utili.

Tutto ciò naturalmente presuppone che l'utilizzatore si sia iscritto online al servizio, cosa che nel caso di Car2go, appena approdata a Torino, è gratuita e in ogni caso non comporta canoni annui o altre spese che vadano al di la del pagamento dell'importo di 0,29€ al minuto di utilizzo del veicolo.

Il codice sconto

Quando Car2go lancia il servizio in una nuova città, genera un codice promozionale che consente l'iscrizione gratuita. Senza il codice il costo di iscrizione iniziale è di 19 €. Una volta iscritto online occorre andare in una filiale (l'unica volta che la vedrete) e ritirare la member card, una tessera che avvicinata al parabrezza della macchina consente di aprirla qualora non vogliate usare l'app per farlo.

il codice sconto di Car2go per il lancio a Torino è 15R4IT4400 ed occorre inserirlo in fase di iscrizione online.

L'esperienza personale

Usando il servizio di Car2go da qualche anno, credo che possa essere utile sapere che: le smart di Car2go (eh, si, sono tutte smart, se volete una macchina per 3 persone non c'è), hanno tutte il sistema "eco" attivo, ovvero quel meccanismo che al semaforo spegne e riaccende automaticamente la macchina. Sicuramente utile per l'ambiente, ma non sempre gradevole. In ogni caso disattivabile con l'apposito tasto vicino al cambio.

Le smart hanno il cambio automatico

Gli interni delle smart di Car2goA proposito di cambio, per chi non lo sapesse, le smart hanno tutte il cambio automatico, quindi i pedali sono 2, non 3. Dopo un po' ci si prende la mano, ma all'inizio può comportare qualche imprecazione. Il cambio automatico, può però diventare cambio sequenziale premendo il tastino presente sulla parte sinistra del cambio. Così facendo la macchina smette di decidere da sola quale marcia ingranare ed attende le nostre indicazioni. Bisogna però ammettere che il cambio automatico, per chi non lo ha mai usato, in retromarcia è una rogna perchè è lui a decidere quando staccare la frizione e quindi muovere realmente la macchina.

Non si può lasciare ovunque

Fermo restando che guidare un'auto noleggiata non vuol dire poter fare quello che si vuole alla guida, occorre ricordarsi che ogni città in cui è attivo il servizio haun'area di copertura. Questo significa che per chiudere il noleggio bisogna parcheggiare l'auto dentro l'area coperta dal servizio. Se ci si trova fuori si può chiudere la macchina ma non il noleggio, quindi si continuerà a pagare al minuto. Detta così sembra una brutta cosa, in realtà permette, ad esempio, di andare a fare una commissione fuori dall'area di copertura per poi tornare in città e posare il veicolo cosa altrimenti impossibile.

Chi fa benzina?

Una domanda che tanti amici mi hanno fatto è appunto come fare se rimani a secco. Per rispondere occorre sapere che la manutenzione dei veicoli, quindi anche il carburante, lo fanno gli operatori di Car2go quindi raramente troverai il veicolo a secco. Qualora capiti hai però la tessera carburante sul veicolo e basta andare in un distributore convenzionato indicato dal navigatore del mezzo. Per il disturbo l'azienda ti accrediterò un bonus di minuti di viaggio gratuiti.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.