• Home
  • TURISMO
  • A Torino arriva Ray Caesar, l'artista mito di Madonna a Palazzo Saluzzo Paesana

A Torino arriva Ray Caesar, l'artista mito di Madonna a Palazzo Saluzzo Paesana

ray caesar torino palazzo saluzzo paesana La mostra di Ray Caesar sarà ospitata da Palazzo Saluzzo Paesana dal 18 febbraio al 19 aprile, l'artista amato da Madonna presenzierà anche alla mostra di Roma, che inaugurerà il 14 febbraio. 

In collaborazione con la Dorothy Circus Gallery e con il patrocinio della città di Torino arriva per la due date italiana, la mostra di Ray Caesar The Trouble with Angels. Artista controverso e maestro del digital, Caesar coltiva la passione per l'arte fin da bambino per poi diventare, grazie ai suoi soggetti pieni di immaginazione, l'artista più collezionato dalle star: da Riccardo Tisci di Givenchy a Christina Aguilera, da Madonna a Sir Elton John. 

Al Palazzo sarà possibile ammirare 20 opere di medie e grandi dimensioni, alcune provenienti da collezioni private e alcune esposte per la prima volta, come Mother and Child, in esclusiva proprio per la mostra di Torino. Un appuntamento imperdibile in concomitanza con la seconda città che ospiterà Caesar, Roma, dal 15 febbraio al 6 aprile con una presentazione in anteprima il 14 febbraio su invito. L'anteprima sarà anche a Torino, l'inaugurazione sarà il 15 febbraio dalle ore 18.30 alla presenza dell'artista e rigorosamente su invito. Ray Caesar torino palazzo saluzzo paesana le chambre

Un'ulteriore opera sarà esposta per l'occasione nella nostra città, nella lobby del Golden Palace Hotel in via dell'Arcivescovado 18. Le opere "Fallen" e "La Chambre" sono apparse recentemente sul profilo Facebook e Instagram di Madonna, una consacrazione importante, che investe la figura di Ray Caesar di un'aura di mistero e interesse unici. La particolarità delle opere è la tecnologia utilizzata per realizzarle, quel software 3D Maya in un mix di art decò, stile vittoriano e codici visivi del primo novecento. 

Il Palazzo

Palazzo Saluzzo Paesana fu realizzato da Gian Giacomo Plantery tra il 1715 e il 1722 ed è il più vasto e articolato palazzo Nobiliare della città. Il Palazzo si affaccia su un grande cortile d'onore, con doppio accesso, doppio scalone due loggiati contrapposti. I due saloni posti sopra gli atrii assolvevano la funzione si aulici vestiboli per ciascuna coppia di appartamenti. L'appartamento padronale conserva ancora oggi arredi e decori settecenteschi, come le volte affrescate e le sovraporte di Domenico Guidobono. Oggi il Palazzo è destinato ad eventi privati, aziendali e culturali in pieno spirito di famiglia, quello che già i Saluzzo Paesana dimostravano nei confronti dell'avanguardia.  

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.