• Home
  • EVENTI
  • Trekking urbano 2013, scoprire la città senza correre

Trekking urbano 2013, scoprire la città senza correre

TREKKING URBANOTrekking e città. Fare trekking in città, sembra essere qualcosa di inusuale, ma in realtà non è così da un certo punto di vista: quotidianamente viviamo la nostra città andando a piedi per compiere quell’azione o quell’altra, per andare a lavorare oppure per fare delle commissioni, ma - se ci soffermiamo un attimo a pensare - raramente si fa trekking in città per la pura volontà di passare in questo modo il nostro tempo libero. Forse ci limitiamo a scoprire il paesaggio che ci circonda durante la “tipica” passeggiata della domenica, quando non si hanno più alternative. Forse siamo semplicemente annoiati di vedere sempre le stesse “cose” e non ci accorgiamo, invece, di ciò che potremmo sperimentare.

Nasce da un pensiero come questo la X Giornata Nazionale del Trekking Urbano che avrà luogo il prossimo 31 ottobre 2013 in 35 città italiane. Un modo per cambiare la visione della vita in città. Si tratta di fare turismo, in maniera più libera e ricca di angoli insoliti da scrutare. È la possibilità di fare un’esperienza di viaggio unica nel suo genere, grazie alla totale immersione nell’arte e nella natura, facendo sport.

Le città che parteciperanno all'edizione 2013 del Trekking Urbano sono: Siena, Amelia (provincia di Terni) Ancona, Ascoli Piceno, Bassano del Grappa, Biella, Bologna, Cagliari, Chieti, Cividale del Friuli (provincia di Udine), Faenza, Fermo, Forlì, Giulianova (Teramo), Lucca, Mantova, Napoli, Orani (provincia di Nuoro), Ortona (provincia di Chieti), Padova, Palermo, Pavia, Perugia, Pistoia, Ragusa, Rieti, Salerno, Savignano sul Rubicone (provincia di Forlì-Cesena), Spoleto, Tarquinia (provincia di Viterbo), Tempo Pausiania (provincia di Olbia-Tempio), Teramo, Trento, Treviso, Urbino.TREKKING URBANO

Con mio rammarico, Torino non è in questo elenco. Forse i torinesi non riescono a vivere ancora abbastanza la propria città come luogo dove passare il proprio tempo libero o molto probabilmente si sono annoiati di vederla sempre da uno stesso punto di vista. Bisognerebbe in effetti cercare di armonizzare il passo con il tempo.

Torino non si fa trovare comunque impreparata sia per chi già conosce il valore intrinseco della città sia per chi ha voglia di scoprirlo o riscoprirlo. Un esempio è l’iniziativa “Trekking diurno. Lost in trekking” creata dal Parco Regionale La Mandria, che potrà avvicinare i torinesi a questo tipo di sport che ha in sé la potenzialità di far riscoprire appieno la bellezza del nostro territorio senza fretta. Grazie a questo percorso, i visitatori possono nel contempo conoscere la storia del territorio, fruire del patrimonio artistico e culturale e, perché no, scoprire le peculiarità enogastronomiche del luogo.

Per scoprire il volto segreto di una natura senza tempo, per godere del suo silenzio, ascoltare le sue voci e respirare i suoi profumi, segnatevi sull’agenda il 27 Ottobre 2013. La prenotazione è obbligatoria al numero di tel. 0114993381.

“Trekking diurno. Lost in trekking” vi aspetta in Viale Carlo Emanuele II 256, 10078 , Venaria Reale.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.