• Home
  • EVENTI
  • Torino invade la “Grande Mela” attraverso l’arte e la cultura

Torino invade la “Grande Mela” attraverso l’arte e la cultura

Una grande opportunità per la Città della Mole per farsi conoscere anche oltre oceano attraverso la cultura. Nell’ambito dell’Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti d’America, infatti Torino ha presentato un progetto ben strutturato che le permetterà di rappresentare l’Italia. È questa un’occasione per valorizzare il patrimonio culturale e scientifico italiano e per promuovere il Sistema Paese sia nella sua componente culturale, sia in quella produttiva costituita dal Brand Italia. Il progetto si chiama “Torino ideas - New York Giornate Torinesi Autumn 2013”. Si tratta di una serie di iniziative ed eventi dedicati all'arte, al cinema, al teatro e al mondo universitario promossi dalla Città di Torino e in programma in alcune delle sedi culturali più prestigiose di New York. Sarà proprio il Sindaco Piero Fassino ad approdare nella Grande Mela con 15 disegni di Leonardo, le Operette morali di Leopardi realizzate dal teatro stabile e tante altre meraviglie. Inoltre sarà proiettato uno spot dedicato alla città della Mole, per 4 volte al giorno per una settimana, nella fantastica cornice di Time Square, dal prossimo 25 ottobre, intitolato “30 Sec of Torino - City of Art”. Torino vanta infatti molti dei capolavori italiani che in essa sono custoditi e conservati. Tra le grandi opere in esposizione a New York vi sarà anche il celebre Codice del Volo degli Uccelli di Da Vinci, conservato nella Biblioteca Reale di Torino, visibile dal 25 ottobre alLeonardo Da Vinci, Codice del Volo degli Uccelli 2 febbraio alla Morgan Library di New York. Parallelamente approderanno negli USA 3 grandi istituzioni d’arte torinesi: la Fondazione De Fornaris, la Fondazione per l'Arte Moderna e Contemporanea CRT e la GAM - Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea. Il progetto Torino/New York sarà articolato in 2 parti: mercoledì 30 ottobre al MoMA PS1 di New York si svolgerà il Symposium Gran Torino - The City of Contemporary Art, un incontro al quale interverranno, oltre ai tre soggetti coinvolti, anche delle personalità del mondo artistico che tenteranno di far conoscere la GAM, la Fondazione per l'Arte CRT e la Fondazione De Fornaris, considerati casi di studio del più ampio Sistema dell'arte contemporanea della Città di Torino, a livello nazionale e internazionale. All’evento prenderà parte il Sindaco Fassino insieme al direttore del MoMA PS1 , Klaus Biesenbach, il direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di New York, Riccardo Viale, il direttore torinese della sede americana di Gagosian Gallery, Valentina Castellani, il Segretario Generale della Fondazione CRT, Massimo Lapucci, e il Presidente della Commissione Artistica Fondazione De Fornaris, nonché direttore GAM, Danilo Eccher. Mercoledì 31 ottobre sarà invece la volta della mostra “The Cities Out My Window” che sarà inaugurata dal Sindaco Fassino e ospitata fino al 30 novembre nei locali della Birreria di Eataly a New York. Si tratta di una serie di disegni realizzati dall’architetto Matteo Pericoli su Torino e New York, una carrellata di “viste” sulle due città raccontate dall’artista attraverso le finestre delle case di personaggi famosi e gente comune. Anche il Museo Nazionale del Cinema contribuirà alla manifestazione “Torino idea” presentando al MoMA, nei giorni 31 ottobre e 1 novembre, un tributo a Francesco Rosi, uno dei maestri del cinema italiano, una selezione di suoi film, tra cui “Lucky Luciano”, “Le mani sulla città” e” I magliari”, recentemente restaurati a opera di importanti istituzioni cinetecarie e culturali. A New York arriveranno anche l’Università degli Studi di Torino e il Politecnico, che il 31 ottobre prenderanno parte al seminario “Start up” organizzato all’Istituto Italiano di Cultura a New York per favorire un confronto sui modelli di promozione dell'innovazione, sul rapporto tra ricerca e impresa e sulla creazione di nuove aziende. I due atenei contribuiranno a tenere alto l’onore cittadino in ambito formativo e universitario.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.