• Home
  • CRONACA
  • Torino, cadavere nel fiume Po all'altezza del Valentino. Domenica mattina pestaggio

Torino, cadavere nel fiume Po all'altezza del Valentino. Domenica mattina pestaggio

aggressione parco del valentinoE' veramente inquietante la foto che testimonia un pestaggio all'interno del parco del Valentino, a Torino, avvenuto domenica mattina e pubblicata sul web oggi.

L'aggressione documentata di domenica mattina

Lo scatto mostra 7 persone, vestite di nero o con pantaloni mimetici, attrezzate con guanti e altro, intente ad aggredire una (o più?) persone a terra.

All'apparenza sembra trattarsi di uno squadrone neofascista o di un gruppo di buttafuori, in ogni caso si tratta di un'aggressione che come tale deve essere trattata. Sul web la foto sta facendo il giro dei social media con il commento "Torino, Parco del Valentino, domenica mattina, 7 squadristi inseguono un ragazzo e lo picchiano. Fate girare affinché li identifichino".

Se da una parte si auspica che dopo lo scatto siano state allertate le forze dell'ordine, dall'altra resta il fatto che questa violenza nel pieno centro di Torino, alla luce del sole, rappresenta un serio pericolo per chiunque frequenti i locali della zona.

"Sono i buttafuori dello Chalet"

Dopo l'appello che ha fatto il giro del web, prende forma una prima ipotesi raccontata con un commento che qui riportiamo integralmente.

I commenti esplicativi - clicca per ingrandire

Se questa ipotesi fosse confermata, non resta che indignazione per la pessima gestione della sicurezza di uno dei più famosi locali torinesi oltre che l'ipotesi di reato che si va a configurare.

Ritrovato un cadavere nel fiume Po

Poco fa invece arriva la notiza di un cadavere ritrovato nel fiume Po all'altezza del parco del Valentino. Troppo facile e scontato abbinare le due notizie, meglio ponderare le parole e attendere il corso delle indagini, ma se per disgrazia fosse finita così?

Tuttavia non sembra affrettato lanciare l'allarme sulla sicurezza all'interno del Parco del Valentino, storicamente frequentato da spacciatori, poi da rapinatori, ora da aggressori.

Nel pomeriggio, TorinoToday, descrive il corpo ritrovato nel fiume Po: di colore, in pessimo stato di conservazione e quindi probabilmente rimasto in acqua per diversi giorni... Casualità?

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.