domenica, Settembre 26, 2021
HomeTurismoIl museo di arte contemporanea di Rivoli

Il museo di arte contemporanea di Rivoli

Il museo di arte contemporanea di Rivoli è ospitato all’interno del Castello di Rivoli, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco e residenza saubada.

Il museo è stato per la prima volta inaugurato nel 1984, il 18 agosto, con la mostra curata dal direttore Rudi Fuchs “Ouverture”. La prima mostra ospitata dall’odierno museo di arte contemporanea comprendeva diverse opere realizzate da artisti esponenti del minimalismo, dell’arte concettuale, arte povera, Land Art, transavanguardia.

ArredareModerno

Oggi il castello di Ripoli, le sue mostre temporanee e permanenti e il museo di arte contemporanea ospitata al suo interno, sono un’attrazione che coinvolge milioni di turisti e cittadini amanti dell’arte e della storia.

Il percorso museale infatti, prevede non solo la possibilità di scoprire artisti e opere contemporanee, ma anche di visitare la zona del Palazzo Reale e le sale e stanze dove hanno soggiornato i reali saubadi.

Castello e Museo D’Arte Contemporanea di Rivoli: caratteristiche

Il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea vuole promuovere la comprensione della modernità attraverso la cultura e l’arte coinvolgendo il pubblico e favorendo la crescita civile e sociale del territorio nel quale si trova ad operare.

Il Museo presenta un’esposizione permanente di opere d’arte contemporanea, ma si presenta anche come centro per la ricerca, la creatività, l’educazione e lo sviluppo della cultura.

Anche il Castello di Rivoli è un punto di riferimento sotto il profilo artistico e di pregio storico. Questa location, infatti, è impreziosita proprio dalla sua storia e dalla possibilità di ammirare un sito Patrimonio dell’Unesco e dalla storia affascinante.

Inoltre, l’edificio è peculiare per la sua conformazione barocca. Il progetto del Castello venne seguito da Filippo Juvarra e nel corso degli anni è stato anche fonte di ispirazione per gli artisti che hanno voluto creare opere pensate appositamente per la Collezione Permanente del Museo.

La mostra e il tour nel castello e nel Museo di arte moderna di Rivoli presentano sia spazi fisici sia virtuali. Il centro virtuale d’esposizione serve a promuovere gli artisti più significativi delle generazioni che si sono susseguite.

Inoltre, non mancano, le bellissime mostre inedite, temporanee e interdisciplinari che invogliano gli amanti dell’arte a raggiungere anche più volte l’anno questo museo.

Il Museo si presenta anche come luogo di connessione con altri enti artistici e istituzioni culturali ospitando: rassegne cinematografiche, concerti, rappresentazioni teatrali, conferenze e seminari. Il suo operato sul territorio piemontese si pone in dialogo anche con le istituzioni museali che ci sono nel nostro paese e quelle internazionali.

Cosa vedere al Museo di Arte Contemporanea di Rivoli

Al Museo di Arte Contemporanea di Rivoli e al castello è possibile:

  1. Visitare le mostre temporanee di artisti nazionali e internazionali dedicati all’arte contemporanea
  2. Visitare il Museo con la sua mostra permanente con quadri e opere di alto rilievo
  3. Scoprire la collezione Cerruti: questa è una collezione privata di grande pregio, nella quale sono incluse 300 opere pittoriche e scultoree che vanno dal medioevo all’epoca contemporanea. Sono presenti anche: mobili, tappeti, scrittoi, libri antichi. Da non perdere le opere di grandi come: Renoir, Kandinskij, Modigliani, Boccioni, Magritte, Ribera, Klee, Bernardo Daddi, Balla, Magritte, Paolini, Warhol e De Dominicis.
  4. Visitare la Residenza Reale: gli esterni, le stanze interne, la manica lunga e l’edificio del castello.

La visita completa permette di spaziare dall’arte moderna, ai manufatti antichi fino alla storia e alla bellezza della residenza reale.

Orari e aperture straordinarie

Il Castello di Rivoli è aperto dalle 11:00 alle 19:00 dal giovedì alla domenica. Per chi vuole visitare anche la collezione Cerruti invece, questa è accessibile solo il sabato e la domenica.

Le visite alla Collezione Cerruti devono essere effettuate a orari specifici ossia: alle 11:45, 13:15, 14:45; 16:15 e 17:45.

Le aperture festive invece sono previste per: 15 agosto, 24 dicembre dalle 11 alle 17, il 26 dicembre, il 31 dicembre dalle 11 alle 17, il 1 gennaio. Chiuso invece il 25 dicembre.

Quanto costa la visita al Museo e Castello di Rivoli

La visita al Museo di Arte Contemporanea e al Castello di Rivoli prevede diverse tariffe. Nel dettaglio:

  • 1 biglietto intero: 10,00 euro
  • 1 biglietto ridotto 6,50 euro. I biglietti ridotti sono acquistabili da parte dei pensionati over 65, dai militari, dalle associazioni culturali, dagli insegnanti, dai giornalisti che non sono accreditati e da parte di enti convenzionati, dai possessori della Pyou Card, tra i 15 e i 29 anni.
  • Biglietto studenti: i ragazzi dagli 11 ai 18 anni e gli studenti universitari hanno diritto all’acquisto di un biglietto ridotto al prezzo di 4,50 euro.

Naturalmente, è possibile che ci siano mesi o particolari offerte che permettano di risparmiare sul biglietto, ad esempio in caso di prenotazione in orari a minor affluenza.

Le mostre e le collezioni sono sempre a ingresso gratuito invece per: i minori di 11 anni, persone disabili e accompagnatori, i soci dell’ICOM e del CINAM, le guide turistiche, chi ha un abbonamento Musei Piemonte e Valle D’Aosta, Royal Card, Contemporaney Card, Torino + Piemonte Card.

Le visite guidate devono essere prenotate e si possono tenere il sabato e la domenica alle 11:00; 14:00; 16:00; 18:00. Per prenotare la visita guidata è possibile chiamare il numero per le prenotazioni 011-9565213 oppure inviare un e-mail all’indirizzo educa@castellodirivoli.org

L’acquisto del biglietto può essere fatto sia online sia direttamente alla biglietteria del Castello di Rivoli.

Come arrivare al Museo di Arte Contemporanea di Rivoli

È possibile arrivare al Castello e Museo di Arte Contemporanea di Rivoli utilizzando i mezzi pubblici, in auto oppure in taxi.

Per chi vuole utilizzare i mezzi pubblici da Torino, è possibile prendere sia dalla stazione di Porta Susa sia da quella di Porta Nuova la metro in direzione Fermi. Dopo di ché si deve scendere alla fermata “Paradiso”. Da qui si può prendere l’autobus 36 che porta a Rivoli – Piazza Martiri.

La domenica e i festivi è disponibile da Piazzale Robotti anche la navetta 36. Per raggiungere Piazzale Robotti, antistante alla stazione di Alpignano, basterà prendere un treno dalla stazione di Porta Nuova a Torino.

Se si preferisce raggiungere invece il museo e il Castello di Rivoli in automobile è possibile prendere l’uscita dalle autostrade: Torino-Milano A4; A5 (Torino-Aosta), A21 (Torino-Piacenza), A6 (Torino-Savona) oppure la A32 (Torino Bardonecchia) seguendo poi le indicazioni verso il T4-Frejus Moncenisio-Monginevro, prendere l’uscita Rivoli e raggiungere il Castello.

Per chi invece preferisce il taxi, esiste una convenzione tra il Museo e i tassisti con una tariffa agevolata. Il costo del taxi dal centro di Torino è di 38 euro. Presentando poi la ricevuta del taxi alla biglietteria del Museo si otterrà un buono sconto di 5 euro, da utilizzare per il ritorno.

Infine, è possibile usufruire del servizio navetta da Piazza Castello a Torino. Il servizio è gestito da parte della GTT ed è attivo sia il fine settimana sia in occasione di aperture straordinarie (si consiglia di verificare orari e presenza del servizio navetta prima di partire).

Silvia Faenza
Silvia Faenza lavora dal 2015 come content writer e copywriter freelance. Si occupa della scrittura di contenuti ottimizzati per blog, giornali e shop online.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments

Privacy Policy Cookie Policy