martedì, Ottobre 19, 2021
HomeNewsL'Italia si tinge di Oro alle Olimpiadi, Tamberi e Jacobs nella storia

L’Italia si tinge di Oro alle Olimpiadi, Tamberi e Jacobs nella storia

Nell’arco di 10 minuti nel primo pomeriggio Italiano di Domenica 1 Agosto, tra le 14:40 e le 14:50, l’Italia vince due medaglie d’oro grazie alle imprese di Gianmarco Tamberi nel salto in alto e Marcell Jacobs nella corsa dei 100 metri.

ArredareModerno

La Domenica d’Oro dell’Italia

Una Domenica da sogno a Tokyo per gli atleti e in Italia per i tanti spettatori che hanno seguito le imprese dei nostri connazionali. Mentre era in corso la lunga finale del salto in alto, si svolgevano le semifinali per l’accesso alla finale dei 100m. Dalla tensione per Tamberi che salto dopo salto si dirigeva verso la meta finale dei 2 metri e 39 centimetri, alla gioia per Jacobs in grado di regalare all’Italia il primo accesso alla finale dei 100 metri, un’impresa che pareva già di per sé storica.

Le due emozionanti Finali

Emozionante la cavalcata trionfale di Gianmarco Tamberi, una finale da brivido per un ragazzo che ha dovuto rialzarsi dopo il dramma sportivo del 2016 quando un infortunio pre-olimpiadi gli precluse la strada verso i sogni di medaglia. Tamberi si è rialzato, ha recuperato la forma fisica ed è tornato pian piano a saltare e a sognare nuovamente le Olimpiadi, ha dovuto attendere più dei canonici 4 anni a causa del Covid, ma alla fine, gli sforzi e i sacrifici l’hanno ripagato. L’intera finale è stata un testa a testa con il saltatore Mutaz Ezza Barshim, entrambi in grado di saltare senza errori fino ai 2 metri e 39, da lì una serie di tre errori a testa che gli hanno portati a decidere davanti all’arbitro l’esito della propria gara, le opzioni erano lo spareggio o l’assegnazione dell’oro per entrambi e dopo qualche cenno d’intesa tra i due è arrivato l’abbraccio a indicare la scelta presa, grande sportività da parte di entrambi e Oro condiviso al termine di una bellissima sfida.

La gioia incontenibile di Gianmarco che corre da una parte all’altra della pista, mentre a pochi metri di distanza Marcell Jacobs è ai nastri di partenza della sua finale, come dirà Jacobs stesso alla fine, “L’impresa di Gianmarco mi ha dato la carica per la mia gara”, carica che lo ha portato sul tetto del mondo alla conquista della medaglia d’Oro nella specialità che 13 anni fa Usain Bolt aveva messo in risalto con il record del mondo. Jacobs non batte nessun record di Bolt, ma diviene il primo italiano a vincere la specialità alle Olimpiadi ed è comunque una grande impresa.

Si chiude con un iconico abbraccio tra Tamberi e Jacobs la domenica trionfale dell’Italia a Tokyo 2020, il medagliere tocca quota 28 anche grazie all’Argento conquistato nella mattinata di Lunedì da Vanessa Ferrari, campionessa di Ginnastica Artistica.

Andrea Bortolotti
Nato con la passione per la scrittura e lo sport, trova nel giornalismo il punto coesione perfetto. Musica, Cinema e Arte sono altre passioni coltivate negli anni, anche tramite la frequentazione del liceo Artistico. Trasmettere le proprie idee e la propria passione non è mai stato così comodo e rapido come al giorno d'oggi e dunque perché sprecare questa opportunità?
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments

Privacy Policy Cookie Policy