Aspettando il Salone del libro

aspettando salone 2019 1L’autunno di Torino vedrà un gradito ritorno, quello della rassegna letteraria diffusa che condurrà a maggio 2020, data del Salone del libro, con autori e lettori che s’incontreranno per parlare di libri stimolando la curiosità e diffondendo nuove storie sul territorio.

Aspettando il Salone vedrà scrittori e scrittrici dal mondo in un confronto con i lettori, ma sarà anche l’occasione per incontrare leggende della letteratura contemporanea e nuove scoperte.

Da Brooklyn arriverà a Torino Jonathan Safran Foer, martedì 10 settembre, alla 18 presso l’Aula Magna della Cavallerizza Reale, autore di amati bestseller e vincitore di numerosi premi e dall’Ohio Salvatore Scibona, con un libro tra perdita e di salvezza, mercoledì 11 settembre, alle 18 al Circolo dei lettori.

Nata a Città del Messico, Valeria Luiselli racconterà il suo viaggio attraverso l’America, giovedì 12 settembre, verso le 18 alla Biblioteca Civica Centrale, mentre Daniel Saldaña París, lunedì 23 settembre, alle 18 al Circolo dei lettori, racconterà di un libro che esplora la memoria e il desiderio di comprendere i rapporti che ci hanno reso le persone che siamo.

Lo scrittore da oltre 8 milioni di copie vendute nel mondo, David Nicholls, mercoledì 25 settembre, alle 21 presso la Scuola Holden, tornerà dopo 10 anni da Un giorno con un nuovo romanzo e da Los Angeles arriverà Bret Easton Ellis, lunedì 21 ottobre, alle 21 al Circolo dei lettori, che sarà a Torino con il primo libro di non fiction dopo la sua partecipazione alla Festa del Cinema di Roma nel programma degli Incontri Ravvicinati.

Eshkol Nevo, martedì 22 ottobre parlerà di un libro che dimostrerà come il lato autobiografico di uno scrittore possa diventare letteratura; mentre Samanta Schweblin, autrice di una distopia alla Black Mirror, sarà a Torino mercoledì 23 ottobre, alle 18.

Isabel Allende tornerà in Italia dopo anni venerdì 25 ottobre, alle 18, mentre Leiji Matsumoto, il creatore di Captain Harlock, domenica 17 novembre alle 18 sarà ospite della Scuola Holden, in collaborazione con l’Associazione Culturale Leiji Matsumoto.

Lunedì 18 novembre, alle 18 arriverà a Torino, per presentare il nuovo romanzo L’isola dei fucili, Amitav Ghosh, da poco insignito del premio Jnanpith, come unico autore indiano che scrive in inglese, e lo stesso giorno, ma alle 21, ci sarà André Aciman, il cui Chiamami col tuo nome è diventato un film di successo con la regia di Luca Guadagnino.

Infine è previsto l’incontro con uno dei più grandi narratori di oggi, David Grossman, per martedì 19 novembre.

Il progetto è stato realizzato dal Circolo dei lettori e dall’Associazione Torino, La Città del Libro, con la partecipazione di Scuola Holden – Contemporary Humanities, Colti – Consorzio Librai Torinesi Indipendenti, Biblioteche Civiche Torinesi, TorinoReteLibri e Rete delle Case del Quartiere, con la collaborazione delle case editrici e dei più importanti Festival letterari autunnali italiani.

Copyright © TorinoFree.it, il blog di Torino e hinterland IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI


Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.