Pasqua al Museo Accorsi - Ometto

pasqua ometto 1Per il lungo ponte che comincerà il 20 aprile e finirà il 1 maggio, il Museo Accorsi – Ometto di Torino darà la possibilità di visitare le sue mostre Giovanni Migliara. Viaggio in Italia e Le tavole di primavera.

Aperta fino al 16 giugno Giovanni Migliara. Viaggio in Italia, curata da Sergio Rebora in collaborazione con la Città di Alessandria e la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, è su uno dei temi della poetica di Giovanni Migliara, il viaggio tra città e luoghi del territorio italiano e restituito con la raffigurazione emblematica di monumenti e di paesaggi.

La rassegna vede un centinaio di opere, tra dipinti a olio, acquarelli, tempere, disegni e fixès sous verre, le miniature a olio su seta applicata su vetro, con il supporto di due nuclei collezionistici delle opere di Migliara, la Pinacoteca Civica di Alessandria e la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, città di origine dell'artista.

Ci sono anche prestiti di raccolte private e di numerose istituzioni, come Palazzo Madama, Palazzo Reale e la Galleria Sabauda di Torino, la Basilica di Superga, il Castello di Masino del Fai, il Museo Borgogna di Vercelli, la Galleria d'Arte Moderna, il Museo del Risorgimento e la Fondazione Cariplo di Milano, i Musei Civici di Como e Villa Vigoni di Menaggio.

Tra immagini di chiese e di vie cittadine, ci sono anche scene che raccontano episodi storici del momento, oltre alla rappresentazione d’interni conventuali e monastici, scene popolari e capricci paesaggistici settecenteschi, come quelli della Venezia di Canaletto e di Guardi.

pasqua ometto 2Le tavole di primavera, aperta fino al 12 maggio, permette, all’interno di alcune sale, di vedere una serie di splendide tavole allestite per raccontare i momenti conviviali condivisi durante i pranzi e le chiacchiere da salotto alla fine del XIX secolo.

Cuore di tutto ciò è lo stile liberty, tra piatti, zuppiere e alzatine di color lilla, brocche in cristallo e argento, bicchieri da champagne, servizi da tè e da caffè, provenienti dalla Fondazione Arte Nova di Romano Canavese che ha lo scopo di valorizzare ciò che fu creato in Europa tra fine Ottocento e inizio Novecento.

Ma l’iniziativa è frutto della collaborazione tra il Museo Accorsi-Ometto e Vivant. Associazione per la valorizzazione delle tradizioni storico-nobiliari, per far riscoprire il fascino delle arti decorative, da sempre veicolo di conoscenza e d’immagine.     

Il Museo sarà aperto sabato 20 aprile dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19,  domenica 21 dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19,  lunedì 22 dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19  e giovedì 25 dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19, mentre sarà chiuso mercoledì 1 maggio.

Copyright © TorinoFree.it, il blog di Torino e hinterland IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI


Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.