Alberto Marchetti a Bra per Cheese

alberto marchetti 1Non ci sarà solo il formaggio il protagonista della ventesima edizione di Cheese, il festival sul mondo dei latticini che è il cuore del settembre di Bra, in provincia di Cuneo.

Infatti, dopo il grande successo della Via del Gelato nell’edizione 2017 di Terra Madre - Salone del Gusto, il gelato sarà al centro della nuova manifestazione di Slow Food, dal 15 al 18 settembre, con la Piazza del Gelato, con il maestro gelatiere Alberto Marchetti che racconterà come fare un buon gelato.

La Piazza del Gelato è una grande occasione per vedere e parlare di filiera garantita, oltre a valorizzare il prodotto artigianale e la ricerca delle materie prime fatta dai produttori.

Due esempi di bontà saranno i tipi di fiordilatte che Alberto Marchetti proporrà in collaborazione con Inalpi, che fornirà il latte della filiera alpina piemontese, e Italia Zuccheri, azienda italiana di cui fanno parte 5700 coltivatori di barbabietole.

Così, accanto al fiordilatte realizzato con zucchero tradizionale, si degusterà quello realizzato con zucchero grezzo di barbabietola italiana, per apprezzarne tutte le sfumature e differenze.

La Piazza del Gelato inoltre proporrà gli showcooking di Alberto Marchetti in collaborazione con la Scuola Internazionale di Alta Gelateria e l’Antica Corona Reale di Cervere, che ha ricevuto due stelle Michelin, allo scopo di accostare il gelato all’alta cucina, oltre ai Laboratori del Gelato, organizzati dalla Compagnia Gelatieri.

alberto marchetti 2A Bra ci saranno Gianfrancesco Cutelli, Simone De Feo e Giovanna Musumeci, docenti in showcooking e laboratori della Scuola Internazionale di Alta Gelateria, fondata da Alberto Marchetti e Roberto Lobrano, che inaugurerà ufficialmente a Torino, presso la sede di Casa Marchetti, una nuova serie corsi dedicati ai professionisti nel 2018.

Da anni Marchetti racconta in giro per l’Italia le piccole storie e le eccellenze locali nelle sue gelaterie per fare in modo che la gente conosce e degusti tutto ciò che di buono la natura regala a grandi e piccoli, ma che oggi rischia di scomparire.

Questo impegno l’ha avvicinato alla Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus, impegnata a salvaguardare i sapori autentici, ideando gusti come Farina bóna, la fragola di Tortona e il Ramassin della Valle Bronda, il cacao Chontalpa, la pesca nel sacchetto di Leonforte, la Robiola di Roccaverano, tutti in degustazione a Cheese.

Allo scopo di sostenere la Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus, tutto il ricavato della vendita dei gelati dei presidi a Cheese verrà devoluto alla Fondazione, per consentire di continuare questo prezioso lavoro di tutela e salvaguardia.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.