• Home
  • CRONACA
  • Torino blindata dai forconi: ecco la situazione attuale

Torino blindata dai forconi: ecco la situazione attuale

Tutto chiuso a Torino, la maggior parte delle attività commerciali hanno tenuto abbassate le saracinesche. È questa la situazione che sta portando il capoluogo piemontese nel caos. Anche i mercati sono deserti, le stazioni ferroviarie occupate e alcune strade bloccate.

Sono stati infatti diverse centinaia le persone che si sono ritrovate stamattina in Piazza Castello per unirsi in corteo verso la stazione di Porta Susa, nodo cruciale per il traffico ferroviario, che è stata occupata dai manifestanti. Nessun treno in transito dunque su Torino, dove anche la stazione di Porta Nuova è stata chiusa dopo che i manifestanti hanno occupato i binari. Sul sito di Trenitalia si legge: «Circolazione sospesa nelle stazioni di Torino Porta Nuova e Torino Porta Susa dalle 10.30 per occupazione delle stazioni da parte di manifestanti estranei al Gruppo FS Italiane».

In centro tutti i negozi sono chiusi, anche quelli che il lunedì aprono regolarmente: il tratto di via Roma tra piazza San Carlo e piazza Castello è stato chiuso al traffico dalla polizia municipale. Mezzi pubblici bloccati in piazza castello dove la protesta si è concentrata davanti al palazzo della Regione presidiato da un grosso schieramento di militari. Non sono mancati slogan e insulti contro il Governatore della Regione Piemonte Roberto Cota, attualmente coinvolto nella maxi-indagine sulle “spese pazze” della politica.

Piazza Derna e piazza Pitagora, due grandi punti di presidio, sono bloccate dalle prime ore del mattino, con pesanti ripercussioni sul traffico cittadino e sul trasporto pubblico. Bloccata anche la superstrada che collega Torino all'aeroporto di Caselle. Tir, taxi, automobili e manifestanti hanno creato un blocco anulare attorno a piazza Derna paralizzando il traffico, anche se ogni tanto lasciano passare qualche automobile. Un momento di forte tensione si è vissuto quando un autotrasportatore ha violato il blocco con il suo mezzo. Ma quando le forze dell’ordine hanno fatto intendere che sarebbero intervenute, i manifestanti lo avrebbero lasciato passare. Una manifestazione pacifica dunque, come preannunciato dal portavoce del movimento dei forconi Andra Zunino, senza scontri con i militari.

Anche nella zona sud di Torino si registrano blocchi e disagi: un corteo si è mosso verso corso Orbassano bloccando inoltre con dei cassonetti alcune vie della zona come via San Marino, via Boston e via Gorizia. Nella notte sono inoltre stati bloccati anche i mercati generali di Grugliasco dove sono stati impediti l’accesso e l’uscita dei tir carichi di frutta e verdura. Paralizzati anche via Botticelli e corso Giulio Cesare dove si sono formate lunghe code di auto. Diversi mezzi pubblici come bus e tram sono bloccati dai manifestanti. 

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.