• Home
  • CRONACA
  • Lieto evento allo Zoom di Torino. È nato un cucciolo di siamango

Lieto evento allo Zoom di Torino. È nato un cucciolo di siamango

Queenia con il suo cucciolo, ©Zoom TorinoUna bella notizia giunge dal bioparco Zoom di Cumiana, nel Torinese: è venuto alla luce uno splendido esemplare di siamango, il cui nome scientifico è Symphalangus syndactylus. La specie, originaria del Sud-est asiatico, è tra le più grandi dei gibboni (particolare famiglia di scimmie). Il cucciolo, di cui non si conosce ancora il sesso, alla nascita pesava poco più di 500 grammi. È il primo cucciolo di, Kiang, il padre, un giovane maschio di 8 anni proveniente dal parco Besancon (Francia), e di Queenia, la madre di 7 anni che arriva dal parco di Dortmund (Germania).  I due esemplari di siamanghi risiedono allo Zoom dal 2011 grazie al programma d’interscambio tra bioparchi appartenenti all’European Association of Zoos and Aquaria (EAZA), un’associazione che riunisce tutte le più prestigiose strutture zoologiche europee. Il fatto che non si sia ancora potuto determinare il sesso dipende dal fatto che la giovane mamma lo tiene stretto al riparo. All’interno del bioparco di Torino, la coppia vive nell’habitat Sumatra, in un’isola interamente dedicata a loro. Ma i due sono dei romanticoni, infatti, Queenia all’inizio, essendo molto giovane, aveva paura di Kiang, un esemplare maschio molto “insistente”, ma dopo le prime settimane di corteggiamento, ha ceduto. Da allora sono diventati inseparabili. In effetti, i gibboni tendono a formare coppie monogame, ma la loro è abbastanza rara e particolare pochè Kiang dedica molte attenzioni alla sua Queenia. Il piccolo è arrivato dopo soli 2 anni.

Queste le parole di Daniel Sanchez, Responsabile Dipartimento Zoologico Zoom Torino: “La nascita di un cucciolo è sempre un evento molto commovente per tutto lo staff. La riproduzione è indice di benessere dell’animale e in questo caso, inoltre, rappresenta un successo perché testimonia come la coppia sia compatta ed in armonia e come, non appena raggiunta la maturità sessuale, abbia subito dato alla luce un cucciolo sano e vivace”. Continua poi Valentina, una biologa del bioparco: “Siamo davvero molto contenti del lieto evento soprattutto perché i gibboni partoriscono ogni 2/3 anni, dopo 7-8 mesi di gestazione, dando alla luce un solo piccolo alla volta. Vogliamo quindi goderci il nuovo arrivato al massimo e riservare a lui tutte le attenzioni che merita!”. Il piccolo di simango nato a Torino, secondo i dati dell’EEP, coordinatore della specie, è il settimo venuto alla luce quest’anno in un giardino zoologico EAZA.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.