• Home
  • CRONACA
  • Anticipazione delle indennità di cassa integrazione, è intesa tra Torino e Unicredit

Anticipazione delle indennità di cassa integrazione, è intesa tra Torino e Unicredit

soldi bancheE' stato rinnovato proprio questa mattina l'accordo che lega la provincia di Torino e la banca Unicredit nell'ambito dell'anticipazione delle indennità di cassa integrazione.

L'anticipazione delle indennità di cassa integrazione

Rinnovati tutti gli accordi relativi all'indennità di cassa integrazione per i residenti sul territorio di Torino e provincia, compresa quella in deroga. La banca Unicredit si impegna ad assicurare una copertura economica nei primi sei mesi (il tempo che generalmente impiega l'Inps per corrispondere le indennità di cassa integrazione) per tutte quelle aziende che non abbiano le possibilità economiche per provvedere. L'accordo prevede inoltre che i lavoratori percepiscano un importo pari all'80% del loro stipendio (fino a 900 euro e con un tetto massimo di 6000 euro) senza interessi o spese in aggiunta.

Dal 2009 ad oggi un grande aiuto

La prima firma giunta a siglare l'accordo tra la provincia di Torino e l'Unicredit arrivò nel 2009. Da allora la banca ha erogato l'anticipo a ben 1100 lavoratori, permettendo a molte famiglie di andare avanti nonostante la perdita di lavoro e la crisi economica globale. Questo è stato possibile grazie all'uso del plafond totale stanziato per una cifra complessiva di 4,6 milioni di euroGli sportelli dell'Unicredit presenti in Torino e provincia sono 252 e si rendono disponibili a fornire tutte le informazioni necessarie.

I commenti dell'Assessore al Lavoro

Le parole di Carlo Chiama, assessore al lavoro, sono esplicative dell'attuale situazione:"

“L’accordo rientra nel più ampio ‘Patto per il lavoro contro la crisi’ predisposto dal nostro Ente per supportare il mercato del lavoro locale e le fasce più deboli della popolazione in questa difficile fase dell’economia. Il protocollo va incontro a un’esigenza particolarmente sentita sul territorio della nostra provincia, dove il ricorso a tale ammortizzatore sociale ha raggiunto negli ultimi tempi livelli preoccupanti sia in termini di monte ore che di lavoratori coinvolti, sintomatici della situazione di profonda difficoltà in cui versano le imprese locali. Siamo grati a Unicredit per l’impegno nel promuovere questa iniziativa di sostegno sociale alle famiglie in difficoltà”.

Le parole del manager di Unicredit per le regioni italiane del nord-ovest

Giovanni Forestiero, manager di Unicredit per le regioni italiane del nord-ovest, commenta:

“Abbiamo voluto dare continuità all’iniziativa avviata negli scorsi anni in collaborazione con la Provincia di Torino, andando così incontro alla concreta necessità di quei lavoratori e di quelle aziende dell’area che stanno ancora attraversando una fase di difficoltà. L’accordo, che  prevede un anticipo dell’80% della retribuzione netta mensile senza alcun interesse o spesa aggiuntiva,è il frutto della nostra vicinanza alle esigenze del territorio e della proficua collaborazione che stiamo sviluppando con gli enti che lo amministrano ai vari livelli”

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.