• Home
  • EVENTI
  • Letti di notte 2013: a Torino si accende la notte dei libri

Letti di notte 2013: a Torino si accende la notte dei libri

letti di notteLetti di notte, la grande notte del libro il 21 giugno anche a Torino: iniziative di librerie, centri culturali e biciclettate itineranti verso il quadrilatero per una cultura sociale condivisa tra librai e lettori "scatenati".

La grande notte del libro è un'iniziativa nazionale che celebra con la cultura l'inizio dell'estate. A Milano, Roma, in Toscana, in Emilia e a Torino librerie, biblioteche e centri culturali propongono un programma di letture originali e fuori dal comune. 

Organizzata da Lettura Rinnovabile, la notte a Torino si svolgerà anche nelle piazze della città, tanti sono gli appuntamenti curiosi: dalle 21,30 L'Ibrida Bottega ospita Massimo Tallone, autore di Il diavolo ai giardini Cavour" con letture, messe in scena teatrali e aforismi sul diavolo. A Linea 451 "Atti impuri al buio" letture a tempo con torce e mostra fotografica a cura di Nur Fotografia. A Borgo San Paolo iniziativa dedicata al tema della violenza sulle donne, dalle ore 18 si terranno incontri, dibattiti e interviste. 

Anche la Biblioteca Centrale partecipa all'iniziativa, rimarrà aperta fino alle 24.00 eccezionalmente per questa notte, torneo a squadre di Quidditch, gioco ispirato ai numerosi film di Harry Potter, a cui tutti potranno partecipare gratuitamente. 

Nella grande notte della Festa della Musica concentrata al quadrilatero inoltre sarà possibile usufruire dell'iniziativa Bici di Notte una maratona itinerante tra librerie e centri in cui scoprire letture fuori orario, la notte dei traduttori, il concept di Rubamatic  Leggiamoci, Conosciamoci, Corteggiamoci che unisce per loro stessa ammissione "divertimento, lettura e "baccaglio", caffè notturni, letture "hardcore" per un programma speciale da vivere accompagnati dalla buona musica. 

Con l'hashtag #lettidinotte si potrà seguire sui social network tutta la notte folle di chi partecipa all'iniziativa, un altro motivo per cercare di farne parte, per scoprire che ci sono ancora metodi alternativi al digitale per passare serate diverse e in città e diffondere il libro-pensiero anche attraverso la rete. 

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.