• Home

Cronaca

Notizie e news in tempo reale a Torino. Cronaca, avvenimenti, commenti e riflessioni sulle ultime da Torino  e da Piemonte. Notizie ed aggiornamenti su ciò che avviene in città.

Cronaca e notizie a TORINO e provincia: news in tempo reale a Milano selezionate da TORINOFree.it

Arriva a Torino Mondojuve

mondojuve 1Adesso la grande attesa sta per finire, infatti, giovedì 7 settembre sarà inaugurato Mondojuve, lo shopping center più grande e innovativo del Piemonte, collocato nell’area compresa tra i Comuni di Vinovo e Nichelino, adiacente allo Juventus Training Center, uno dei parchi commerciali più grandi d’Italia e tra i più all’avanguardia in Europa per il concept progettuale, l’attenzione all’eco-sostenibilità e allo sviluppo della viabilità urbana.

Mondojuve va oltre il tradizionale centro commerciale, sarà completamente immerso in un’area verde di 80.000 mq a due passi dal Parco Naturale Regionale e dalla Reggia di Stupinigi, un piccolo mondo, dove si potrà vivere lo shopping, l’intrattenimento e il tempo libero all’aria aperta e negli spazi del parco commerciale, una location affascinante e funzionale a pochi chilometri da Torino.

Sarà un mondo unico a sé e diverso da tutti gli altri, in grado di creare una nuova idea di retail park.

A settembre verrà inaugurato il primo lotto della struttura con l’ipermercato della famiglia Bennet, la piazza vicina con ampi spazi verdi, strutture di servizio e parcheggi, inoltre al suo interno ci sarà la galleria con numerosi e celebri marchi, aree dedicate alla ristorazione e all’intrattenimento.

Importante sarà anche la ricaduta occupazione sul territorio torinese, infatti saranno circa mille i posti di lavoro, compreso l’indotto, che arriveranno dal progetto tra addetti alla costruzione e personale all’interno all’area commerciale, con un potenziale bacino di un milione di residenti nelle aree limitrofe, tutti in grado di contribuire in modo del tutto originale allo sviluppo e al rilancio economico del territorio.

Nell’ottica del countdown per l’inaugurazione, tutti i cittadini della provincia di Torino avranno la possibilità di conoscere meglio questa nuova realtà di Mondojuve attraverso una serie di attività itineranti previste per tutto luglio e agosto a Torino, che sveleranno alcune informazioni sui marchi al dettaglio presenti, su tutti i servizi offerti dal centro e sulle sue caratteristiche uniche.

La prima sarà legata alla rassegna di musica e danza Estate Reale, in Piazzetta Reale a Torino, infatti dal 1 al 16 luglio nel corso delle serate artistiche saranno distribuiti gadget e materiali informativi che comunicheranno l’imminente apertura dello shopping center.

Lavazza porta l’Egitto da Torino in Russia

lavazza egitto 1Dopo Mariano Fortuny: The Magician of Venice, omaggio al visionario artista e designer spagnolo,  Lavazza consolida la partnership con il Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo, infatti nelle sale museali russe è stata inaugurata la seconda mostra sponsorizzata dall'azienda torinese, Nefertari e la Valle delle Regine, ideata in collaborazione con il Museo Egizio di Torino.

In programma all'Ermitage di San Pietroburgo fino al 10 gennaio 2018, la mostra vanta 250 pezzi provenienti dalla collezione del museo con manufatti fino al Nuovo Regno (XVI-XI secolo a.C.).

Il cuore dell'esposizione sono i reperti della tomba di Nefertari, sposa del faraone Ramesse II, risalente alla metà del XIII secolo a.C., situata nella Valle delle Regine e scoperta nel 1904 durante una spedizione guidata dall'egittologo creatore del Museo Egizio di Torino, Ernesto Schiaparelli.

Tra gli atri pezzi esposti ci sono sculture di regnanti e divinità rinvenute nei templi, sculture funerarie di persone comuni, frammenti di pietre di sarcofagi, papiri funerari, oggetti legati alla quotidianità tra cui recipienti in ceramica e pietra, arredi, gioielli, calzature, cosmetici, strumenti musicali.

“Quando Lavazza ha iniziato la collaborazione con il Museo statale dell'Ermitage, lo scorso dicembre” dice Francesca Lavazza, consigliere della storica azienda nata a Torino nel 1895 “avevo già intuito che eravamo destinati a fare grandi cose insieme. E, a distanza di pochi mesi, sono fiera di vedere non soltanto il nostro autentico caffè italiano presso un'istituzione così prestigiosa, ma anche, cosa più importante, l'inaugurazione di un'esposizione di tale rilievo realizzata in collaborazione con il Museo Egizio di Torino”.

Fotografia, arte, design, grafica pubblicitaria, egittologia è da un decennio che è costante l'impegno di Lavazza, storica azienda torinese del caffè oggi presente in oltre 90 Paesi, nella promozione e nel sostegno dell'arte e della cultura.

Dai primi passi compiuti insieme al genio italiano della pubblicità Armando Testa, fino alla celebrazione della creatività artistica rappresentata dal Calendario, Lavazza oggi è il partner di alcuni tra i principali musei d'arte internazionali, tra cui il Guggenheim di New York di cui è Global Partner, la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, con la quale ha ideato una partnership pluriennale, la Fondazione Musei Civici di Venezia e infine il Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo.

Nefertari e la Valle delle Regine si aggiunge alla mostra attualmente sostenute dall'azienda, come Visionaries: Creating a Modern Guggenheim al Guggenheim di New York e Mark Tobey: Threading Light presso la Peggy Guggenheim Collection di Venezia.

Lavazza sostiene anche il Mudec di Milano, la Fondazione Merz, Camera (Centro Italiano per la Fotografia) e il Circolo dei Lettori di Torino, oltre a eventi artistici e fotografici internazionali, come la Mia Photo Fair di Milano e le mostre di Steve McCurry, ideatore del progetto Tierra!, un viaggio alla scoperta delle vie commerciali del caffè ed espressione dell'impegno della Fondazione Lavazza per le comunità di caficultores.

Da ricordare anche le collaborazioni ventennali per i Calendari Lavazza con i principali fotografi al mondo come Helmut Newton, Annie Leibovitz, David LaChapelle e Thierry Le Gouès.

Conto corrente online, come aprirne uno velocemente

conto corrente onlineAprire un conto corrente online è un’operazione molto semplice e che permette di risparmiare tempo e pratiche burocratiche che si possono svolgere comodamente dal proprio divano di casa.

L’operazione di raggiungere la banca, luogo che da sempre si presta a raccogliere i soldi di milioni di persone, con il passare dei tempi è diventata sempre più un’operazione che non si è più costretti a eseguire. Grazie all'avvento d’internet, l’apertura di un conto corrente online è un’operazione semplice come un caffè al bar.

CHE DOCUMENTI SERVONO?

Quando si ha intenzione di aprire un conto corrente, nella versione più tradizionale in banca o in quella più moderna online, i documenti richiesti sono identici sotto tutti gli aspetti.

I documenti necessari per l’apertura di un conto sono la fotocopia di un documento d’identità valido. La carta d’identità, il passaporto o il codice fiscale o una loro fotocopia sono validi per questa operazione.

In alcune situazioni, le banche possono chiedere anche una serie di documenti opzionali come l’ultima busta page se si è un lavoratore dipendente o l’ultimo Modello Unico.

Questi documenti opzionali, che possono far parte di una serie di documenti che servono a decretare l’affidabilità del richiedente, spesso sono chiesti per dimostrare di avere tutte le carte in regola per assolvere i propri doveri verso la banca.

Sempre più spesso per chi decide di aprire un conto corrente online, può vedersi richiedere il precedente IBAN. Questa richiesta, che per molte persone non ha una logica, serve a verificare se si è già aperto un conto corrente presso un’altra banca. Avere un conto corrente in un'altra banca, può essere una prova di stabilità economica che da fiducia alla nuova banca.

QUALI SONO I TEMPI DI APERTURA DI UN CONTO ONLINE?

Con il passare degli anni, il tempo per vedere approvato e quindi aperto un conto in banca si è accorciato di molto. Il numero dei giorni è differente da banca a banca, così come le procedure per consegnare la carta di credito collegata al conto e gli eventuali optional.

Tra banca online e banca tradizionale, la prima è sicuramente la scelta migliore per chi vuole avere un conto corrente aperto in pochi giorni. Molti dei processi amministrativi legati alla modulistica, nella versione online sono semplificate e molto velocizzate. Nel caso non ci sono problemi con un eventuale documento, è possibile ipotizzare l’apertura di un conto corrente online anche in 2 o 3 giorni.

Scegliere di gestire il proprio conto corrente grazie ad internet, oltre a velocizzare molte delle operazioni che si svolgono, offrono anche un discreto risparmio finanziario. È risaputo, che la mancanza d’interazione con gli addetti della banca porta i correntisti a beneficiare di minori spese mensili e costi delle varie operazioni. Per esempio, in molte banche online la pratica di bonifico verso un altro conto corrente è gratuito. Mentre, se ci si rivolge allo sportello di una banca tradizionale si dovrò pagare il costo dell’operazione.

Euroimport Pneumatici inaugura la nuova sede

euro import gommeInaugurazione ufficiale per la nuova sede di Euroimport Pneumatici, la società del torinese che ha rivoluzionato il settore degli acquisti di pneumatici in tutta Italia, conquistando una quota di mercato pari al 10 per cento del totale nazionale. L'obiettivo è continuare a crescere e a offrire il massimo dell'assistenza ai clienti, grazie anche ai nuovi spazi a disposizione nella nuova struttura di Vinovo.

Era il 2009 quando Sergio Vitale fonda www.euroimportpneumatici.com uno dei leader italiani nel settore della vendita di gomme online, aprendo un centro logistico in Via Sotti 14 a Vinovo, a meno di mezzo chilometro di distanza dagli spazi che ospitano le strutture dello Juventus Center, il centro di allenamento della squadra più titolata d'Italia. A distanza di oltre otto anni, per l'azienda arriva il momento del "grande passo", con un trasferimento breve nella distanza ma di importanza strategica.

Inaugurata la nuova sede

Se infatti la nuova sede dista appena 500 metri da quella precedente, e per la precisione si trova in via Orbassano 2/A, nella frazione Garino di Vinovo, sono soprattutto le motivazioni alla base della scelta a spiegare la direzione che la società torinese ha intrapreso. Ovvero, una filosofia che si può racchiudere in sintesi con due obiettivi da raggiungere: offrire maggior spazio per i clienti e agli operatori dell’assistenza e assecondare al meglio le richieste crescenti da parte delle persone che cercano gomme per auto e moto con il miglior rapporto tra qualità e prezzo.

Curare il cliente

È il patron stesso Sergio Vitale a spiegare più in dettaglio come è maturata la decisione: come si legge dalle pagine del blog aziendale, infatti, il trasferimento del centro operativo è "stato studiato per poter migliorare e potenziare il già ottimo servizio offerto dallo staff della Euroimport Pneumatici. Lo spazio è molto grande e ci consentirà di formare nuovi operatori da inserire per rendere l’assistenza ancora migliore".

euro import gomme2Un centro operativo completo

Nel nuovo spazio, inoltre, sarà possibile anche migliorare l'assistenza diretta e il servizio di customer care, che sarà centralizzato nel centro di via Orbassano, dove quindi si canalizzano tutte le richieste che arrivano dai diversi canali: oltre infatti al contatto diretto in sede, gli utenti che intendono acquistare su Euroimport possono contare su servizi di informazione via mailvia telefono o via social, grazie all'interazione continua fornita dagli operatori aziendali.

Pneumatici ai prezzi più bassi d'Italia

Ma c'è anche un altro motivo pratico dietro al trasferimento: la vecchia sede era arrivata ormai al limite della propria capacità, e per mantenere alto il livello di qualità dell'assistenza e dell'accoglienza si è deciso di puntare in grande, tenendo fede alla mission aziendale di "fornire il miglior prodotto al miglior prezzo possibile e una sempre più ampia scelta di pneumatici", come ricorda Vitale.

sede euroimport

Nuove occasioni per i clienti di Torino

Il nuovo centro operativo, insieme ai tre cardini della società - ovvero, come sintetizzato dal fondatore, “i prezzi più bassi d’Italia, l’assistenza clienti e i 2500 centri di montaggio” - consentirà di ampliare ulteriormente la possibilità per i clienti di Torino e dintorni di recarsi fisicamente a scoprire come lavora Euroimport Pneumatici e di essere accolti in “un ambiente nuovo e luminoso, con la possibilità di parlare con operatori esperti che sapranno consigliare al meglio”, conclude Sergio Vitale.

La tendenza del marketing omnicanale

Insomma, il digitale e il fisico si uniscono per offrire esperienze sempre migliori e nuove all'utente: d'altronde, questa è la tendenza ultima del commercio digitale, ovvero il marketing omnicanale a supporto del nuovo consumatore digitale, che intende sempre più interagire con l’azienda in modo immediato e diretto, attraverso diverse interfacce e tendendo comunque un contatto con la realtà "fisica".

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.