Salone del Libro 2019

salone libro torino 2019 1Dal 9 al 13 maggio torna l’evento editoriale più atteso in Italia, il Salone del Libro di Torino 2019, con cinque giorni di maggio tra le ore diurne al Lingotto, quelle notturne in giro per i tantissimi eventi in città in una girandola che è il cuore di una manifestazione popolare che sarà rivoluzionata con un nuovo progetto che allargherà gli spazi a disposizione includendo l’Oval.

Infatti tredicimila saranno i metri quadri aggiunti senza il padiglione 5 e con l’introduzione dell’Oval che permetterà un secondo ingresso per chi arriverà in auto o in treno, mentre per chi userà la metropolitana, il cancello sarà sul piazzale Nizza.

Anche le sale cambieranno fisionomia, con la gialla reinterpretata in modo differente, una sala oro per il caffè letterario, e servizi per espositori e professionisti, mentre il Bookstock village, l’area per bambini e scuole, si trasferirà al padiglione due, in modo da organizzare gli spazi in modo omogeneo per favorire tutti e garantire visibilità.

Il tema dell’edizione 2019 sarà Il gioco del mondo, per il grande interesse del mondo letterario per ciò che ci circonda, oltre i confini e l’interscambio tra idee, persone, culture, come dimostra il fatto che non ci sarà un paese ospite, ma una lingua, che è senza confini stabiliti.

La regione ospite, per celebrare i due secoli dell’Infinito di Leopardi, che scrisse il celebre sonetto dalla sua Recanati, saranno le Marche.

Il gioco del mondo ricorderà anche i trent’anni dal crollo del Muro di Berlino, rievocando l’evento e quel che è successo nei tre decenni che lo separano dall’oggi, oltre al centenario dalla nascita di Primo Levi, al quale il Salone proporrà la sezione Questo è un uomo, su storie di marginalizzi e assetati di giustizia del mondo contemporaneo.

A Torino arriverà Matt Salinger, figlio del celebre autore de Il giovane Holden, di cui quest’anno sarà il centenario, Christian Raimo proporrà un evento speciale per i trent’anni dalla morte di Sciascia.

Sono previsti anche eventi per i 50 di Sellerio, i 40 di E/O, i 25 di Fazi e Minimum Fax, i 20 di Fandango, i 10 di Bao, e ancora i 50 anni dei Meridiani Mondadori, i 70 di Bur, i 90 di Bompiani e i 50 di Newton Compton.

Al Salone arriveranno anche tanti ospiti dalla Germania, dalla Francia, dagli States e per il secondo anno passeranno anche gli autori finalisti del Premio Strega europeo, tornerà anche lo Strega ragazze e ragazzi e il Premio Mondello con unico giudice Giorgio Fontana.

Tra i temi, ci sarà un focus sulla scienza, con il transumanesimo affrontato con scienziati e autori di fantascienza, le donne, con una mostra realizzata con la fiera di Bologna e titoli al femminile, mentre per i ragazzi i temi saranno cittadinanza, democrazia e i doveri nei confronti del pianeta.

Non mancherà Festa Mobile, il programma di letture da parte degli scrittori organizzato da Giuseppe Culicchia che si svolgerà anche nel nuovo mercato centrale di Porta Palazzo, oltre a traduzioni, serie tv e il mercato di scambio di Ibf tra diritti editoriali e produttori cinematografici, fino al programma del Salone Off, che coinvolgerà le otto circoscrizioni torinesi e i comuni della città con Pagine in corsia, dedicata agli ospedali, e Voltare pagina, ideata per le carceri.

Copyright © TorinoFree.it, il blog di Torino e hinterland IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI


Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.