Good News a Torino

goodnews 1La Fondazione Paideia e Adisco. Sezione Piemonte propongono una mostra, Good News, presso lo Spazio Ersel in Piazza Solferino 11 a Torino, dal 2 novembre al 21 dicembre, il cui ricavato verrà devoluto alla raccolta fondi per una vacanza dei piccoli malati aiutati dall’assocazione a Disney Paris, famoso parco divertimenti della capitale francese.

La mostra è stata ideata da Paola Giubergia, consigliere di Fondazione Paideia, e Francesca Lavazza, vicepresidente di Adisco. Sezione Piemonte, con il coordinamento di Chiara Massimello e l’artista Enrico Tommaso De Paris.

De Paris proporrà una serie di opere con filo rosso la trasformazione del pianeta operata dall'uomo, oltre alle scoperte legate alle biotecnologie, l’uso dell’elettronica, le grandi migrazioni e le scoperte della medicina.

Tra diversi linguaggi, come l’installazione e il dipinto, fino alle opere digitali, sarà raccontato il mondo ricostruito dall’uomo e l’approccio non lineare per il fitto sistema di simboli della contemporaneità.

Negli spazi espositivi ci saranno diverse serie di opere sviluppate dall’artista negli ultimi anni.

La prima è Good News, vari polittici pittorici dove De Paris esalta il flusso di sensazioni, informazioni, segnali, da cui nel caos quotidiano veniamo bombardati, per inventare nuove metafore necessarie a riconoscere il mondo che velocemente si trasforma.

Con Escape, piccole e grandi capsule di vetro o piccoli dipinti, l’artista coglie l’attimo della mutazione psicologica, biologica, materiale e sociale che come un’onda sta travolgendo ogni cosa, in Flussi invece la materia pittorica diventa organica alla sperimentazione, con strutture molecolari o asimmetriche astrazioni o griglie metropolitane o elettroniche, tutte vie di fuga per nuovi cammini mentali.

Invece H.F.E.A e H.O.T raccontano l’uomo di oggi sta vivendo nell’estasi della tecnologia, ma anche nella smania di onnipotenza, verso una società che, alla fine del XXI secolo e almeno nelle zone più ricche del globo, porterà alla nascita di una nuova medicina.

Laboratory, con strutture in acciaio inox, monitor, luci led, oggetti, rappresentazioni di luoghi animati, vede il mondo come una fusione di realtà dove l’uomo può osservare per riflettere su se stesso.

Infine News sono disegni su carta dove il dato è condotto fino alla più impossibile delle impossibilità, cosi queste opere funzionano secondo questo meccanismo.

L'artista proporrà anche una serie di disegni e scritti, mai usciti dallo studio, raccolti in libri come GoodNews del 1998 e 2000, Organic del 2010 e 2014, Mappe molecolari del 2014, Handbok del 2015, RobHOT del 2017 e Essere due o più del 2018.

In occasione della mostra sarà presentato un multiplo della serie Escape, un microcosmo in una campana di vetro, dove realtà, visionarietà e ironia si trovano, oltre a un cofanetto con una collezione di 15 cartoline d'artista tratte dall'opera sviluppata in VirtualReality Synapse, a una tiratura di 50 esemplari.

La mostra sarà vistabile dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18.

Maggiori info si possono avere telefonando al numero 3356853767 oppure scrivendo a alessandrasanterini@gmail.com

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.