Artissima 2018

artissima 2018 1Per il suo venticinquesimo anniversario Artissima, con la direzione di Ilaria Bonacossa, da venerdì 2 a domenica 4 novembre all’Oval di Torino proporrà ben duecento gallerie da tutto il mondo, suddivise in quattro sezioni artistiche dirette da un piccolo gruppo di curatori e direttori di musei internazionali.

Ogni sezione della manifestazione verrà dedicata agli artisti emergenti, al disegno, alla riscoperta dei grandi pionieri dell’arte contemporanea e da quest’anno anche ai progetti sonori.

Il tema dell’edizione 2018 sarà Il tempo, non come il momento del ricordo e della celebrazione, ma anche come flusso dinamico, che da il ritmo del cambiamento, preservando la sospensione temporale dell’emozione dell’opera d’arte.

Ed è per questo che Artissima è il cuore di un passato che parla ancora all’oggi e di un futuro legato all’indagine creativa, con un occhio alla futura storia dell’arte.

Tutto questo nel contesto di un percorso volto al rinnovamento e alla sperimentazione costante, ma che mantiene attiva la sua riconoscibilità.

Le gallerie saranno suddivise in Main Section, sulle gallerie più note della scena internazionale dell’arte contemporanea, Dialogue, per le gallerie emergenti o quelle con un approccio sperimentale, che avranno uno stand monografico o lavori di 2-3 artisti in dialogo, New Entries, per le gallerie attive da meno di cinque anni che sono per la prima volta a Torino e Art Spaces & Editions, con le gallerie specializzate in edizioni d’artista e agli spazi no profit.

Ma Artissima vedrà anche una serie di sezioni artistiche, scelte dal comitato della fiera, come Present Future, con i talenti emergenti, decisi dai giovani curatori internazionali, con un percorso espositivo ricco di proposte inedite e progetti alla loro prima esposizione, Back to the Future, con mostre personali dei grandi dell’arte contemporanea, legate al periodo 1980-1994, che vide varie personalità che ebbero un ruolo fondamentale nella storia dell’arte contemporanea.

Invece Disegni sarà totalmente all’arte del disegno, sempre in grado di cogliere l’immediatezza del gesto creativo, in uno spazio sospeso tra l’idea e l’opera completata.

Mentre Sound, la nuova sezione di Artissima, vedrà una serie di progetti monografici incentrati su indagini sonore nel campo del contemporaneo, nel contesto di una sede distaccata della fiera, le Officine Grandi Riparazioni di Torino.

Artissima sarà visitabile dalle 12 alle 20 e Artissima Sound dalle 11 alle 20.

Il biglietto d’ingresso intero costerà 18 euro, ridotto 13, l’abbonamento, che sarà valido dal 2 al 4 novembre, 36 euro, mentre l’ingresso a Artissima Sound sarà gratuito.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.