• Home
  • EVENTI
  • La Giornata Nazionale Adsi 2018 in provincia di Torino

La Giornata Nazionale Adsi 2018 in provincia di Torino

torino dimore aperte maggio 1Domenica 27 maggio la Giornata Nazionale ADSI vedrà aperte 30 residenze storiche private del Piemonte tra castelli, palazzi, ville e giardini.

A Torino e in provincia si potranno visitare Casa Lajolo a Piossasco, il Castello di La Loggia, il Castello Marchesi Romagnano a Virle Piemonte, il Castello di Marchierù a Villafranca Piemonte, il Castello di Osasco, il Castello di Pavarolo, il Castello di Pralormo, il Castello Provana di Collegno, Palazzotto Juva a Volvera, Palazzo dei Conti Filippa a Castagnole Piemonte, Palazzo Provana di Collegno a Torino e Villa Richelmy a Collegno.

A Casa Lajolo saranno visitabili il parco, con giardino all’italiana e all’inglese, e il piano terra della villa settecentesca, con visite guidate nel corso di tutta la giornata e alla 18 il concerto del quartetto d’archi Cesar Franck, in collaborazione con il progetto Le dimore del quartetto.

Presso il Castello di La Loggia saranno visitabili il piano terra del castello al mattino, il parco al pomeriggio, con visite guidate al castello alle 10, 11 e 12 guidate da uno dei proprietari e al parco alle 14:30, 15:30 e 16:30 guidate dai dottori Baridon e Varese che presenteranno la storia di flora, vegetazione spontanea e alberi ornamentali.

Alle 17:30 ci sarà un concerto per flauto traverso di Roberta Nobile e chitarra di Gabriele Balzerano.

Nel Castello Marchesi Romagnano da vedere saranno l’appartamento dei Marchesi, le sale settecentesche e ottocentesche e il Giardino dei fiori, guidate con gruppi di massimo 25 persone, oltre a poter partecipare nelle cucine ottocentesche del castello a I racconti del Castello, una performance teatrale a cura di Ilenia Speranza, esperta di storytelling e attrice di teatro.

Al Castello di Marchierù saranno visitabili gratuitamente il parco ottocentesco, la cappella gentilizia e le scuderie settecentesche, inoltre nel parco e sotto il porticato del castello, sarà illustrata da esperti la Mostra di abiti d’epoca.

Durante la mattinata, nel parco si terrà un concerto della Banda di Santa Cecilia e alle 13 sarà possibile degustare cibi locali nelle scuderie.

Nel Castello di Osasco saranno aperti gratuitamente l’elaborato giardino all’italiana e il parco settecentesco opera dell’architetto Benedetto Alfieri, mentre al Castello di Pavarolo saranno visitabili gratuitamente il piano terreno, il primo piano e i locali con soffitti storici del secondo piano.

In due locali del castello saranno visibili gratuitamente la mostra Artisti al castello,  organizzata dall’Associazione Piemonte Arte, e la prima esposizione di opere inedite di Daphne Maugham Casorati.

Per la Giornata ADSI altre iniziative avranno come centro Pavarolo, con apertura gratuita del giardino e della casa della famiglia Casorati, dello studio e museo di Felice Casorati, del giardino di Villa Enrichetta e di quello della famiglia Aprà.

Al Castello di Pralormo si potrà gratuitamente accedere a ben 14 ambienti all’interno del Castello, organizzati in un percorso museale con visita guidata, mentre nel Castello Provana di Collegno si potranno ammirare parco e le sale interne del piano terreno del castello, il cui impianto medioevale rimaneggiato da architetti come Guarino Guarini e Filippo Juvarra.

Nel Palazzotto Juva saranno visitabili il piano terra, il giardino e il cortile del palazzotto costruito nell’Ottocento, con torre merlata e campanile con la campana e nel Palazzo dei Conti Filippa il giardino e parti del pian terreno, del seminterrato e del primo piano del palazzo settecentesco.

Il Palazzo Provana di Collegno darà la possibilità di vedere gli ambienti interni del palazzo, ubicato nel centro di Torino ed edificato su un progetto attribuito al Guarini, mentre alle 15:30 due quartetti d’archi del conservatorio di Torino si esibiranno in concerti di Haydn e Mozart.

Infine a Villa Richelmy saranno visitabili gratuitamente il parco e alcuni salotti di questa raffinata dimora signorile del XVIII secolo.

L’iniziativa, creata dall’Associazione Dimore Storiche Italiane, propone un patrimonio storico, artistico e culturale unico, ma poco conosciuto, oltre a interessare sull’importanza della conservazione e della valorizzazione dei beni culturali privati soggetti a vincolo, la cui tutela viene affidata ai singoli proprietari.

Il tutto nel contesto della Private Heritage Week, in programma tra il 24 e il 27 maggio, con varie attività proposte dalle organizzazioni europee dell’European Historic Houses Association per celebrare l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale istituito dall’Unione Europea.

Maggiori info sono sul sito http://www.adsi.it/piemonte-2018

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.