Golosaria Monferrato 2018

golosaria 2018 1La passeggiata sarà il filo conduttore della dodicesima edizione di Golosaria Monferrato, la rassegna itinerante di cultura e gusto creata dal giornalista Paolo Massobrio, prevista per sabato 7 e domenica 8 aprile.

Sarà un viaggio tra i borghi e i luoghi più belli delle colline dichiarate Patrimonio dell’Umanità, che avrà come punti di partenza il castello di Casale Monferrato, con i produttori de il Golosario, e il castello di Uviglie, a Rosignano Monferrato, dove si terrà l’incontro con Barbera & Champagne, ma anche con le bollicine italiane meno note e I grandi rossi del Monferrato, con assaggi che andranno dalla carne cruda battuta a coltello alle proposte golose delle cucine di strada.

Ma nei dintorni saranno una trentina le location coinvolte, tra feste, degustazioni e percorsi ad hoc tra le colline o nei centri storici, partendo da Casale Monferrato, con i suoi monumenti e i musei cittadini.

Ci saranno anche il bel castello di Giarole, con le visite guidate alle sale e le passeggiate nel territorio circostante, e quello di Piea, con 40.000 narcisi in fiore che sbocciano nel suo parco secolare, il castello di Gabiano e Villa Gropella a Valenza, mentre in paesi come Ozzano Monferrato, Fubine e Terruggia saranno accessibili varie locazioni, oltre a una serie d’itinerari tra le colline tutte da godere.

La festa continuerà poi a Vignale Monferrato, sede di una vera e propria gara podistica e del Grignolino, che sarà in assaggio a Palazzo Callori con 60 campioni e domenica sarà proclamato l’amico del Grignolino 2018, che quest’anno sarà il noto attore Giovanni Storti, oltre alla distilleria Mazzetti di Altavilla e Cascina Cerola, che festeggerà lo spettacolo dei ciliegi in fiore.

Alla Tenuta Montemagno ci saranno una serie di rievocazioni storiche e il trekking con l’asino per i più piccoli, mentre a Viarigi si potrà visitare la torre dei segnali e scoprire i vini da vitigni antichi alla Locanda del Monacone, come anche a Casorzo, patria della Malvasia dolce, e a Castagnole Monferrato, che renderà un omaggio al Ruchè, mentre a Portacomaro sarà visitabile la rinata Bottega del Grignolino, con una serie di assaggi dedicati.

Nel Basso Monferrato saranno da vedere anche Castell’Alfero, sede del Museo ’L Ciar, collocato nei sotterranei del castello dei Conti Amico, sulle civiltà contadina, Montiglio Monferrato, con una festa di Golosexpo dedicata alla gastronomia locale e Solonghello, con un’analisi sul binomio tra arte e tavola alla Locanda dell’Arte, Buttigliera d’Asti, Montechiaro d’Asti e Castelnuovo don Bosco, che apriranno una finestra sui prodotti e le bellezze locali.

Ad Albugnano si potrà visitare l’abbazia romanica di Vezzolano, Serralunga di Crea, dove cucina gourmande e celiachia s’incontreranno, ad Alfiano Natta si terranno varie passeggiate gastronomiche e una visita all’antico forno di Sanico, mentre Moncalvo proporrà le bellezze artistiche del Caccia e celebrerà la carne di fassone, inoltre Pontestura vedrà una serie di visite guidate al borgo storico e lungo il fiume Po.

Grazzano Badoglio, che sarà in festa per tutta la domenica con le sue corti e i palazzi storici aperti, domenica 8, alle 18, nel suo chiostro ospiterà il taglio della storica torta a forma di ferro di cavallo.

Golosaria Monferrato è stata realizzata con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, Fondazione Palazzo Mazzetti, Camera di Commercio di Alessandria e Camera di Commercio di Asti, con il contributo di Regione Piemonte.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.