Bagna Cauda Day 2017

bagna cauda day 2017 2Venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 novembre torna il Bagna Cauda Day 2017, che con la quinta edizione partirà come sempre da Asti, ma stavolta il sapore della cucina di un tempo arriverà anche nelle altre provincie del Piemonte, in Italia e nel mondo, per 16 mila posti a tavola riservati ai bagnacaudisti in più di 150 locali.

Il filo conduttore sarà la voglia di partecipare a una festa e di proporre la Bagna Cauda, servita in ogni sua variante, sempre alla ricerca della qualità.

Il cuore del Bagna Cauda Day sarà l’Astigiano, ma quest’anno hanno aderito vari locali nel Casalese, a Ovada e in decine di altri paesi di Langa, del Monferrato, del Roero, come anche Torino e la Valle d’Aosta.

Inoltre la festa arriverà anche a Milano e in Trentino, con le adesioni dall’estero dal Giappone alla Nuova Zelanda e persino nell’isola di Tonga e in Tasmania si celebrerà il rito della Bagna Cauda.

Simboli della festa sono l’atteso Barbera kiss, il bacio di mezzanotte, il kit del dopo Bagna e Acciù la mascotte, oltre al Bagna Cauda Market, ideato con la Cia (Confederazione italiana agricoltori) dove verrà sgranato il mais in piazza con le macchine agricole d’epoca a cura di Atima Associazione dei trebbiatori e il Bagna Cauda Nanna, le convenzioni con alberghi e agriturismo per i turisti che arrivano da lontano.

Le novità dell’edizione 2017 sono il Bagna Ca’, la consegna a domicilio della Bagna Cauda nella città di Asti, e il Bagna Sitter, che permetterà ai genitori di affidare i bimbi a personale qualificato, per gustare tranquilli la cena della Bagna Cauda, oltre a vari eventi, dalla corsa podistica ai concerti, dalle mostre ai libri.

Ci sarà anche la seconda edizione del premio Testa d’aj, assegnato a persone che hanno la volontà di andare controcorrente.

Per il Bagna Cauda Day contemporaneamente si accenderanno oltre 12 mila fujot in tutto il mondo, al costo di 25 euro uguale in tutti i locali, per un posto a tavola e a una bagna cauda abbondante, variegata e colorata dalle verdure, che sarà come Dio comanda (tradizionale), eretica o atea (con poco e senz’aglio). 

Ogni bagnacaudista riceverà in omaggio il tovAGLIOlone d’autore in tessuto, inoltre verrà distribuito anche il Vademecum della Bagna Cauda con le testimonianze, la storia e la ricetta di questo piatto straordinario. 

Gli sponsor del Bagna Cauda Day 2017 per la festa faranno vari omaggi, Grissini rubatà e lingue di suocera di Mario Fongo che arriveranno da Rocchetta Tanaro, amaretti del Cavalier Vicenzi da Mombaruzzo, l’aperitivo con il nuovo Asti secco docg del Consorzio dell’Asti. e uova di gallina per la bagna, prodotte dall’azienda Durando di Portacomaro.

Il Bagna Cauda day avrà il patrocinio del Comune di Asti e della Regione Piemonte, oltre ai sostegno e alla collaborazione della Banca d’Asti, il Consorzio della Barbera d’Asti, il Consorzio dell’Asti docg, Simply market, i produttori di Vermouth dell’Unione Industriale di Asti, la Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, Palazzo Mazzetti, Mario Fongo l‘Panaté di Rocchetta Tanaro, l’Azienda agricola Durando Portacomaro, l’Ab selezione grappe di Canelli, Torroneria Davide Barbero, l’olio di nocciole Baldaiassa di Cortazzone, gli amaretti del cavalier Vicenzi di Mombaruzzo, la cooperativa tra apicoltori Abello di Asti Casabianca, l’Atl Asti Turismo, la Camera di Commercio di Asti e Atima.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.