Torino Spiritualità 2017

torino spiritulità 1Torino Spiritualità, la grande manifestazione organizzata dal Circolo dei Lettori che apre l’autunno culturale torinese, nel 2017 arriverà alla tredicesima edizione e il filo conduttore sarà Piccolo me, con l'immagine simbolo ideata da Guglielmo Castelli.

“Il tema” dice il curatore, Armando Bonaiuto “nasce da una riflessione su cosa sia l’infanzia. Non è un elemento che si dissolve, ma continua a scorrere attraverso le età. Vedremo anche come si va in cerca della nostra infanzia residua, perché diventare bambini è anche riuscire a stupirci del mondo”. 

All’inaugurazione, il 21 settembre, ci sarà lo scrittore britannico Theodore Zeldin, con una lezione alle 18 presso la Chiesa di San Filippo Neri su Come andare in cerca di amici, persone da amare e maestri che non siano noiosi, una riflessione sull’attitudine dei bambini nel porre continuamente domande, che svela in realtà il loro interesse sul mondo che li circonda.

Seguirà, alle 21 presso il Teatro Carignano, il reading di Silvio Orlando sul romanzo La vita davanti a se di Romain Gary, per la regia di Simone Campa. 

Gli incontri della manifestazione, che continueranno fino al 25 settembre, tratteranno il tema dell’infanzia sia dal punto di vista filosofico ma anche nell’interpretazione religiosa.

Venerdì 22 settembre, alle 11, il Laboratorio Multimediale Quazza, nel seminterrato di Palazzo Nuovo, proporrà un dialogo tra la regista teatrale Chiara Guidi e Lucia Amara, docente di Lettere presso l’Università di Bologna. 

In serata, si terranno due incontri verso le 18.30, il primo, ospitato dalla Sala grande del Circolo dei Lettori, avrà come protagonisti Luca Beatrice, presidente del Circolo, e lo scrittore Fabio Genovesi, mentre nel secondo, al Teatro Gobetti, dialogheranno l’imam Ani Zonneveld e la scrittrice Luciana Capretti, con la giornalista e docente Farian Sabahiin come moderatrice.

Alle 21, poi, l’attore Luigi Lo Cascio terrà presso il Teatro Carignano il reading su La strada di Cormac McCarthy. 

La manifestazione vedrà anche un ricordo del giornalista e scrittore Tiziano Terzani, con un incontro previsto per il 23 settembre alle 11.30, presso l’Aula Magna Cavallerizza Reale, dove interverranno sua moglie, Angela Terzani Staude, e il figlio, Folco Terzani, mentre l’introduzione sarà curata dal filosofo Leonardo Caffo.

Sono il programma anche un appuntamento con Giuseppe Culicchia il 23 settembre alle 16, nella Chiesa di San Tommaso e con Mario Calabresi sempre il 23 alle 17 presso l’Aula Magna Cavallerizza Reale.

Domenica 24 ci saranno gli incontri con Moni Ovadia alle 12, presso l’Aula Magna Cavallerizza Reale,  e Massimo Recalcati alle 15 nel Teatro Carignano.

La manifestazione finirà il 25 settembre alle 21, al Circolo dei Lettori, con il concerto Mia figlia, mia cara, amen, amen di Natalie Lithwick e Adel Salameh. 

Il programma sarà accompagnato da una serie di laboratori, detti Otium, a cura dallo scrittore e neuropsichiatra infantile Roberto Grande.

Ci saranno anche alcuni eventi di avvicinamento alla manifestazione, come gli itinerari attraverso i sentieri di montagna piemontesi, previsti per i due weekend precedenti all’inizio della manifestazione.

Nelle intenzioni della Regione Piemonte, c’è anche l’idea di sviluppare il legame di Torino Spiritualità con il Piemonte usando queste iniziative. 

Il programma completo è consultabile sul sito www.torinospiritualita.org

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.