Salone del Libro di Torino 2017

salone libro torino 2017 1Il 30° Salone Internazionale del Libro di Torino, dal 18 al 22 maggio, si svolgerà su 45 mila metri quadri di superficie espositiva dei padiglioni del Lingotto Fiere, saranno 11 mila i metri quadri commerciali (il 10% in più dello scorso anno) allo stato attuale occupati da 424 titolari di stand (nel 2016 erano 338), cui si sommano i 9 stand dei progetti speciali.

Complessivamente arriveranno 1.060 case editrici, dando vita a un programma che conta circa 1.200 appuntamenti disseminati nelle 30 sale a disposizione del pubblico, che vanno dai 600 posti della più grande, la Sala Gialla, ai 20 dei laboratori didattici.

Ispirato nelle sue sezioni, temi dal filo conduttore di Oltre il confine, il programma intessuto per l’edizione 2017 da Nicola Lagioia con i quattordici consulenti del Salone e lo staff della Fondazione per il Libro, vede nuove dimensioni sia in termini di contenuti, sia dal punto di vista degli spazi fisici e degli orari, caratterizzando in tal senso la consueta passerella di grandi autori e protagonisti della scena culturale italiana e internazionale.

E poi, per vivere l’evento al di là dei padiglioni del Lingotto e dei suoi orari di apertura, il Salone proporrà una fitta serie d’incontri, concerti, reading, esibizioni, feste per animare ogni giorno e fino a tarda sera le location più suggestive del capoluogo subalpino.

Ci saranno ben 150 luoghi coinvolti, come quelli occupati dal programma esterno di Festa Mobile oppure vere e proprie sedi distaccate del Salone come l’area dell’Ex-Incet per i concerti serali.

Fra gli eventi fuori sede anche le Narrazioni Jazz organizzate con la Città di Torino, il cui concerto della serata di mercoledì 17 maggio all’Auditorium del Lingotto inaugurerà il Salone con Jass. Ovvero quando il jazz parlava siciliano.

L’Ibf – International Book Forum, l’area professionale per la compravendita dei diritti editoriali, occuperà quest’anno le sale del Museo Carpano di Eataly, dove i 370 operatori dell’editoria daranno vita a contrattazioni e appuntamenti commerciali, con 40 realtà italiane e internazionali del comparto dell’audiovisivo di Book to Screen, dedicato alle produzioni televisive, cinematografiche e new media, con alcuni dei marchi più importanti del settore a livello mondiale.

I consulenti delle sezioni del Salone del Libro sono Andrea Bajani, consulente per Romanzi Impossibili, Giulia Blasi, consulente per i workshop sulla scrittura digitale; Ilide Carmignani, consulente per il ciclo L’AutoreInvisibile; Giuseppe Culicchia, consulente per Festa Mobile; Giorgio Gianotto, consulente per L’età ibrida e Prospettive digitali, Alessandro Grazioli, supporto al coordinamento editoriale e di comunicazione; Alessandro Leogrande, consulente per la parte relativa agli anniversari; Loredana Lipperini, consulente per le feste per J.R.R. Tolkien e Stephen King, per l’approfondimento Il futuro non crolla e per Solo noi stesse insieme a Valeria Parrella; Vincenzo Trione, consulente per Match, arte vs letteratura; Fabio Geda ed Eros Miari, consulenti per il programma bambini e ragazzi del Bookstock Village; Mattia Carratello e Rebecca Servadio, consulenti per il progetto IBF-International Book Forum.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.