Un murale di Etnik a Torino

etnik murale 1Torino nelle ultime settimane, il murale Duel, ultimo progetto dell’artista italo – svedese Etnik, colora le facciate della clinica su via Ormea.

La Clinica Sedes Sapientiae di via Bidone ora farà parte della galleria diffusa di opere d’arte murali di San Salvario grazie al lavoro di Etnik, street artist di fama internazionale nato a Stoccolma ma torinese d’adozione.

Nel weekend di Pasqua l’artista, con l’aiuto dei ragazzi di Square23 Gallery, la galleria torinese specializzata in writing e street art che ha iniziato cinque anni fa un progetto di opere murali esteso in tutta la città, ha realizzato il progetto usando come tela due pareti della Clinica che si trovano lungo via Ormea e Duel, cosi è stato chiamato il dipinto, è diventato una raffigurazione del lungo ed eterno conflitto tra l’agglomerato urbano del mondo contemporaneo e la natura.

L’opera si aggiunge agli altri esempi di street art collocati a pochi isolati, come il gigantesco orso polare Black Machine ideato da Nevercrew sul frontespizio del teatro Colosseo e il grizzly di spazzatura creato dal portoghese Bordalo II con materiali di recupero sulla facciata dello stesso teatro.

La Clinica Sedes Sapientiae nasce nel 1906 su iniziativa di un gruppo di medici torinesi che volle dar vita a una struttura all’avanguardia per la cura dei pazienti, con il nome di Clinica Bidone.

Nel corso dell’ultimo secolo la clinica ha vissuto una lunga evoluzione con l’ampliamento e il costante rinnovamento degli spazi e delle apparecchiature medico-sanitarie.

Oggi la Sedes Sapientiae è un presidio di eccellenza per l’ostetricia e la ginecologia, oltre ad essere l’unica struttura privata torinese a seguire la donna in tutte le fasi della gravidanza, dal concepimento fino al parto, con la collaborazione dei migliori professionisti in ambito medico, 150 posti letto, cinque sale operatorie, una sala endoscopica, due letti di terapia semi-intensiva, due sale parto, un nido, una sezione di diagnostica per immagini e un servizio di laboratorio.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.