Gran Tour in Piemonte 2017

gran tour 2017 1Dopo il successo dell’edizione 2016, il ciclo primaverile di Gran Tour vedrà il tema dei giardini storici e i parchi naturali di Torino e del Piemonte in quaranta itinerari, previsti da sabato 8 aprile fino al 1 luglio.

Saranno presenti varie tipologie di parchi e giardini in Piemonte, dai giardini storici pubblici di Torino e delle residenze sabaude a quelli delle ville nel paesaggio collinare, dai giardini del Lago Maggiore e d'Orta a quelli del Canavese, passando dalla montagna biellese e dai Sacri Monti.

Un programma di appuntamenti imperdibili nel periodo giusto per apprezzare le fioriture e la ricchezza botanica, storica e artistica di luoghi recentemente restaurati e curati da soggetti pubblici o privati.

Si potranno visitare decine di giardini come quelli delle Residenze sabaude patrimonio Unesco, disegnati da famosi progettisti, da Villa della Regina, il Castello di Racconigi, la Palazzina di Caccia di Stupinigi, fino alla Reggia di Venaria Reale e la Mandria con gli appartamenti reali.

Nei percorsi è coinvolto anche lo straordinario connubio tra arte, religione e natura dei Sacri Monti, con quelli di Ghiffa, Oropa, Orta e Varallo.

Molte saranno le aperture eccezionali come il Castello di Strambino in Canavese, Villa Anelli sul lago Maggiore, le Cave Germaire e il Borgo Cornalese nell'area protetta del Po e i giardini privati delle ville di Dronero, nel monregalese.

Lungo le passeggiate s’incontreranno anche gli 82 alberi monumentali tutelati dalla Regione Piemonte per il loro valore naturalistico, paesaggistico e culturale.

Quest'anno sono molte le modalità di visita per fruire del patrimonio verde piemontese, a piedi, in bus, con il trenino, su una carrozza trainata da cavalli, in battello sul lago o con la funicolare.

Il calendario 2017 comprenderà anche dei parchi cittadini di più recente creazione come quelli di Parco Dora sull'area di Spina3, il Casino Barolo e Parco Peccei, in modo che le visite di Gran Tour diano la possibilità di apprezzare un enorme patrimonio ambientale.

La Compagnia di San Paolo sostiene Gran Tour, vedendone la rilevanza come strumento di valorizzazione del patrimonio culturale piemontese per il passato e presente di una fitta rete di beni collocati su tutto il territorio regionale, organizzati in cicli tematici.

“I giardini storici rappresentano un patrimonio storico, paesaggistico, artistico in cui s’incontrano l'opera dell'uomo, la natura e il tempo” dice il Presidente della Fondazione CRT Giovanni Quaglia “Tutelarli e valorizzarli è strategico per la Fondazione CRT che, oltre ad essere intervenuta in modo significativo per garantire il restauro e il ripristino di alcuni tra i principali giardini e parchi storici delle Residenze Sabaude, ha anche promosso un Corso di formazione professionale per Giardinieri d'arte, rendendo possibile l'inserimento lavorativo con l'attivazione di tirocini. Grazie al progetto Gran Tour, i giardini storici e i parchi naturali diventano un elemento di richiamo turistico, che permette di compiere un viaggio nella storia del Piemonte e dell'Italia”.

Importanti per tutto questo sono anche le varie associazioni coinvolte e tutti i proprietari che apriranno le loro dimore storiche, parchi e giardini per Gran Tour, dando così la possibilità di vedere i beni culturali privati più apprezzati del patrimonio storico-architettonico piemontese. 

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.