P’assaggi risorgimentali a Torino

passaggi risorgimento 1Le sale del Museo Nazionale del Risorgimento Italiano per la festa dell’Immacolata ospiteranno P’assaggi risorgimentali, una visita guidata teatrale che inaugurerà la collaborazione tra il Museo e Teatro e Società, la compagnia che fa del teatro uno strumento di mediazione dei beni culturali. L’appuntamento sarà giovedì 8 dicembre alle 15.30, per un evento che saprà accompagnare adulti, ragazzi e bambini ad ammirare le tante ricchezze storico-artistiche del Museo con un pizzico di mistero.

Teatro e Società è un’associazione di persone che vedono il teatro come un’arte utile, in grado di essere un modo per parlare, ascoltare, comunicare, capire, crescere, diventando un possibile veicolo di relazioni, utile a rievocare, celebrare, decidere.

Con queste idee Teatro e Società ha lavorato a vari spettacoli, come conferenze spettacolo, rassegne, performances celebrative, didattiche e ricreative, laboratori per la scuola dell’obbligo e superiore, attività riabilitative e sociali, visite guidate, feste e allestimenti per scopi turistici o promozionali, in forme ogni volta diverse e nuove, progettate sulla base delle richieste dei committenti e delle caratteristiche dei destinatari.

Con una media di 170.000 visitatori all’anno, il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano è uno dei più noti di Torino.

Fondato nel 1878, racconta al pubblico il periodo risorgimentale in chiave europea, dalle grandi rivoluzioni del Settecento alle soglie della Prima guerra mondiale.

Dal 1938 si trova a Palazzo Carignano, dove, lungo un percorso di 30 sale sono esposti circa 2.600 pezzi su un patrimonio totale di 54.000 opere, oltre a una biblioteca di altissima specializzazione conosciuta in tutto il mondo.

Nei giorni successivi alla proclamazione dell’Italia unita, due giovani sono nel palazzo in cui si trova la Camera dei deputati del Parlamento Subalpino alla ricerca del loro maestro Vittorio Bersezio, futuro direttore della Gazzetta Piemontese, non solo per raccontargli le gesta dei tanti uomini e delle tante donne che hanno fatto l’Italia, ma anche per lavorare con lui, però il posto disponibile è uno solo.

Con loro hanno una lettera, un messaggio importante, ma che cosa contiene? I segreti della recente spedizione dei Mille? le lettere riservate di Cavour? Oppure i carteggi misteriosi degli esponenti della carboneria e della Giovine Italia?

I visitatori di questo particolare percorso teatrale verranno condotti all’interno della narrazione risorgimentale con i racconti di tante piccole storie che hanno portato all’Italia Unita, che saranno non solo di grandi personaggi, ma anche di gente comune che ha desiderato di abitare in un unico grande paese chiamato Italia.

La visita guidata teatrale costerà 12 euro a persona, comprensivo del prezzo del biglietto d’ingresso al Museo, mentre i possessori delle tessere Abbonamento Musei pagheranno solo la quota guida di 8, così come le persone con disabilità.

Si deve prenotare entro martedì 6 dicembre telefonando al numero 011.5623719 dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.