Torino Camminamenti di Federico Odello

camminamenti torino 1Dal 21 ottobre al 7 novembre nello spazio espositivo Sobrio, in Piazza Castello a Torino, verrà allestita la mostra Camminamenti di Federico Odello, una giovane artista emergente del panorama fotografico torinese.

Nato a Torino nel 1974, Federico Odello vive a Milano e lavora nel mondo della finanza.

Dopo essersi laureato in Scienze Politiche a Torino, si è avvicinato alla fotografia nel 2010 a conclusione di un lungo percorso come appassionato e collezionista di pittura del XX secolo e di arte africana.

Amante della fotografia in bianco e nero e di reportage, nei suoi lavori approfondisce il tema della street photography come forma di documentario sociale nell’accezione originaria di Atget e Cartier-Bresson.

Nella mostra di Torino quattro città, quattro interpretazioni differenti di New York, Dusseldorf, Lisbona e Barcellona saranno messe a confronto.

Odello non impone la sua visione della città, ma vi cammina tra le vie come in ascolto del rumore di fondo, dell’eco della vita che scorre, dell’inconsapevole interpretazione teatrale complessiva, per una serie di letture inedite, lontane dalle cartoline.

Come in un camminamento, il fotografo viaggia in un corridoio immaginario di comunicazione fra le quattro città, spostandosi con la propria macchina fotografica da una all'altra senza essere visto, rimanendo protetto da eventuali interferenze, con lo scopo non di stupire o denunciare, ma solo quello di documentare, per una testimonianza muta, contemporanea, con una forza espressiva inedita.

La personale vedrà 40 opere in tiratura limitata e, come da tradizione dello Spazio Sobrio, il ricavato della vendita sarà devoluto in beneficenza, in questo caso  alle Figlie della Carità di San Vincenzo De' Paoli.

Lo spazio Sobrio ospita mostre fotografiche e vernissage fin dal 2011, dopo che per più di 40 anni, gli stessi locali hanno ospitato Maschio, il tempio della musica di Torino, chiuso con grande scalpore nell’estate del 2003.

Il taglio degli spazi dato dai nuovi proprietari e l'arredamento composto da una selezione di pezzi vintage originali sono un omaggio alle numerose gallerie d’arte contemporanea nei pressi dell’High Line a New York, per un sapiente mix tra il gusto tipico di una metropoli internazionale e la sobrietà torinese.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.