Torino Portici di Carta 2016

portici di carta 2016 1Sabato 8 e domenica 9 ottobre Torino, sempre molto legata alla cultura del libro, celebrano la decima edizione della manifestazione Portici di carta, l’appuntamento con due chilometri di librerie sotto i portici del centro città, data che quest’anno coincide con un altro compleanno, quello del Circolo dei Lettori.

E’ una grande festa in compagnia di tanti volti noti della scrittura e del libro con l’abbraccio del pubblico che in questi anni ha saputo tenere viva la manifestazione e dare spazio al grande lavoro delle librerie, protagoniste di Portici di Carta.

“La festa in piazza San Carlo di sabato sarà una grande occasione per chiamare a raccolta tutto il popolo del libro ” dice Rocco Pinto, coordinatore dei librai “inviteremo tutti i nostri amici, lettori e scrittori, per un’iniziativa della città che deve diventare calendarizzata, nello spirito di lavorare tutti insieme”.

La forza di Portici di carta è testimoniata da un’iniziativa di solidarietà che caratterizzerà l’evento, Un libro per ricostruire “Si tratta di un’iniziativa importante per chi non ha, al contrario di Torino, occasione per fare festa ” spiega Marco Pautasso del Salone Internazionale del Libro “il pubblico potrà acquistare un libro da destinare alle biblioteche scolastiche di Arquata del Tronto e altri paesi limitrofi colpiti dal terremoto. Ogni libro acquistato a questo fine e consegnato allo spazio bambini di piazza San Carlo sarà contrassegnato con un’etichetta, il donatore potrà ritirare una serigrafia a ricordo. Per una felice intuizione del dipartimento di educazione del Castello di Rivoli, inoltre, si inizierà a scrivere sulla carta come segno di ricostruzione: un grande logo di Portici di carta stilizzato prenderà vita e a fine manifestazione sarà simbolicamente consegnato alla Protezione Civile dalla sindaca Chiara Appendino insieme a tutti i libri raccolti”.

portici di carta 2016 2La festa di quest’anno sarà dedicata a Umberto Eco, che verrà ricordato da Furio Colombo e Gianni Vattimo, nonché Mario Garavelli e Gianni Coscia, che saranno presenti con i disegni di un giovane Eco all’appuntamento di sabato pomeriggio. 

Eco tornerà ancora nelle otto passeggiate letterarie, che spazieranno in tutta la città alla scoperta delle tracce di scrittori, editori, librerie, ma anche di momenti storici e dello sport.

Verrà ricordato anche Augusto Monti, maestro e formatore della classe intellettuale torinese, con incontri e presentazioni di libri, mentre l’editore ospite sarà Neri Pozza, che porterà all’Oratorio san Filippo Neri, lo sceneggiatore e romanziere inglese David Nicholls, oltre all’editore Giuseppe Russo che chiacchiererà con Chiara Fenoglio, Ernesto Ferrero e Alberto Sinigaglia.

Tra gli spazi coinvolti non ci sarà solo piazza San Carlo, l’oratorio e i luoghi delle passeggiate, ma anche il giardino forbito Sambuy in piazza Carlo Felice con l’albero del bookcrossing.

L’appuntamento clou sarà sabato sera con il Pride del libro, condotto da Cinzia Poli e Filippo Solibello di Radio 2 per la regia di Roberto Tarasco, con Andrea Bajani, Stefania Bertola, Alessandra Montrucchio, Giuseppe Culicchia, Enrico Pandiani, Gianni Farinetti, Luca Ragagnin, Boosta, Elena Varvello, GnuQuartet, Federico Sirianni, Giorgio Li Calzi e tanti altri protagonisti del mondo della cultura torinese, trasmesso in streaming sul sito www.porticidicarta.it.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.