Torre Pellice Una torre di libri 2016

torre libri 1Dal 9 al 24 luglio a Torre Pellice, in provincia di Torino, tornerà con la nona edizione il festival Una torre di libri, promosso dal Comune di Torre Pellice, organizzato dalla Libreria Claudiana di MAuS srl con l’Associazione Diversi Sguardi e il sostegno del Comune di Torre Pellice e dell’Otto per mille della Chiesa Valdese.

Per il secondo anno consecutivo il progetto della manifestazione sarà nel contesto del festival Torino e le Alpi, ideato dalla Compagnia di San Paolo, che ha scelto tredici progetti dove emerge una prospettiva della montagna lontana dagli stereotipi culturali e dalla retorica.

In numerose località montane del Piemonte e della Valle d’Aosta, dal 15 al 17 luglio verranno proposte circa settanta attività culturali tra concerti, escursioni e spettacoli nella natura, nei rifugi e in alcuni forti simboli delle Alpi, dando al pubblico l’occasione di vedere una montagna vivace e contemporanea.

Il motto di Una torre di libri 2016 sarà Guerre Pace Casa Frontiere, con domande come: In che modo i fenomeni globali investono un territorio alpino? Come reagiscono le terre alte? Quali risposte creative può dare il territorio?

Infatti, da sempre la val Pellice è un territorio alpino in cui negli ultimi anni si sono stabilite decine di persone che provengono da altri continenti, per periodi più o meno lunghi.

E se questo ha permesso, da una parte, la riapertura di stabili in disuso e la costruzione di percorsi socio-economici virtuosi, ha dato anche vita, d’altro canto, a reazioni non sempre benevole nei confronti dell’accoglienza.

Proprio questo motivo ha fatto vedere le migrazioni di popoli e persone in cerca di una nuova stabilità e la tensione fra guerre e pace come i temi portanti di Una torre di libri 2016.

E su questi temi si confronteranno grandi ospiti, da Claudio Magris a Moni Ovadia, da Lo Stato Sociale a Marco Malvaldi.

Una torre di libri sarà interamente gratuito tranne che in occasione dello spettacolo di Moni Ovadia Lectura Dantis. Lettura del Canto XXVI dell’Inferno con musiche dal vivo di tradizione greco - ottomana, previsto per giovedì 21 luglio alle 21:15, il cui biglietto costerà 10 euro.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.