Chieri ProssimaMente 2016

prossimamente chieri 1Nel weekend dell’8, 9 e 10 luglio a Chieri, in provincia di Torino, arriverà la prima edizione di ProssimaMente, un evento nuovo per l’Italia, che riunirà le Radio della Salute della Mente presenti nella penisola italiana. 

Queste radio tramite le loro frequenze coinvolgono all'interno dei propri palinsesti un gruppo di persone con problemi psicologici, per favorirne l'integrazione e l'inclusione sociale, divulgando una cultura basata sulla restituzione di dignità e diritti, allo scopo di opporsi agli stereotipi e al pregiudizio che circondano il mondo dei disagi mentali.

Per tre giorni la Città di Chieri vedrà una serie di dirette radiofoniche aperte al pubblico.

L’ospite di eccezione sarà il noto psicologo argentino Alfredo Olivera, che nel 1991 con Radio La Colifata creò la prima radio di questo movimento, nel contesto dell'Ospedale di Buenos Aires in Argentina.

Con lui ci sarà anche lo staff di Radio Sin Nombre di Parigi, fondata da Olivera, con lo scopo di riflettere su come il microfono e la radio diventino una pratica da diffondere dove ci sia bisogno di aggregazione e di ascolto.

Il lavoro pioneristico svolto dallo psicologo argentino ha dato vita a molte trasmissioni che s’ispirano dichiaratamente a Radio La Colifata e agli studi che descrivevano gli effetti positivi osservati tra i suoi pazienti.

Negli ultimi anni Oliviera ha illustrato nei suoi studi come l'elemento più importante dell'approccio positivo dei pazienti verso il mondo della radio sia quello di avere la certezza, grazie ai feedback degli ascoltatori, che le loro parole vengano ricevute e rielaborate.

Le due giornate di venerdì e sabato, grazie all’alternarsi delle molte dirette aperte al pubblico, vedranno protagonista molti spazi della città di Chieri, grazie anche all’interazione tra le diverse radio e trasmissioni partecipanti, come nel caso di Radio Sin Nombre di Parigi.

Alla fine della manifestazione, domenica 10 luglio, si terranno gli Stati Generali delle Radio della Salute della Mente, con protagonisti i membri di Larghe Vedute, che collaboreranno insieme allo scopo di capire le prospettive future di questo progetto grazie all'utilizzo dell'Open Space Technology.

Questa metodologia di partecipazione sociale è stata un’idea di Harrison Owen, che permette agli stessi partecipanti, con il supporto non invasivo di un facilitatore, a decidere i contenuti e organizzare la discussione.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.