• Home
  • EVENTI
  • Torino Museo Ettore Fico VeRve / 100 / seta

Torino Museo Ettore Fico VeRve / 100 / seta

seta ettore fico 1Dal 5 al 22 luglio, presso il Museo Ettore Fico di Torino, sarà lanciato il progetto VeRve / 100 / seta, dedicato alla raccolta di 100 capi in seta, usati o inutilizzati, che verrano affidati alla creatività e manualità di un artista.

Tutti i capi, interpretati con serigrafie e interventi cromatici, verrano poi esposti per la manifestazione Dreamers, prevista dal 6 al 9 ottobre al Museo Ettore Fico di Torino, ed essere ri-acquistati dai loro legittimi proprietari.

VeRve sarà la prima tappa di Dreamers visioni e progetti di moda contemporanea, un percorso emozionale che unisce le esperienze di mostra, vendita e conoscenza, in cui la moda non è soltanto prodotto, mercato, marchio, marketing, ma anche un oggetto culturale che parla del progetto che è alla base della sua creazione, del corpo, dell’anima, del tempo, oltre che di sogni e futuro.

Ed è davvero significativo che per annunciare la prima edizione di Dreamers sia stato deciso il progetto brio, che unisce il design alla sostenibilità, la verve al riuso.

VeRve usa il fenomeno, oggi molto diffuso e strategico, del ri-uso, interpretandolo tramite l’arte, l’immaginazione, il design, l’artigianalità di classe.

Il tema di questa edizione sarà la seta, preziosa e familiare, tradizionale e versatile, che passerà nelle mani di Sergio Perrero, ricercatore, artista, che da 20 anni è uno sperimentatore e trasformatore di materie, oltre ad essere stato un antesignano del riuso ecologico - etico artistico.

Con l’arte e la lavorazione manuale, l’intervento di Perrero darà ai capi una seconda vita, per un valore che avrà la suggestione di un pezzo unico, esclusivo e senza tempo.

Per prendere parte al progetto dal 5 al 22 luglio verrano attivati due punti di raccolta, uno al MEF –Museo Ettore Fico, in Via Cigna 114, aperto dal mercoledì al venerdì dalle 14 alle 19, sabato e domenica dalle 11 alle 19 e uno a Rezina in Via Des Ambrois 6/D.

I partecipanti al progetto dovranno consegnare nei punti di raccolta un capo in seta, tra camicie, bluse, vesti da camera, cravatte, gonne, foulard, da tempo inutilizzato e abbandonato nell’armadio, accompagnato dai dati del proprietario.

Il progetto vedrà coinvolti i primi 100 capi consegnati nei punti di raccolta che, dopo essere al centro di un’installazione a Dreamers dal 6 al 9 ottobre, potranno essere ri-acquistati, al prezzo di 40 euro, dai loro legittimi proprietari entro domenica 9 ottobre.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.