Torino Una mostra per Andrea Gastaldi

gastaldi mostra 1Dal 15 giugno al 4 settembre, presso la Pinacoteca Albertina e il Museo Accorsi di Torino, ci sarà una mostra dedicata alla figura di Andrea Gastaldi, uno dei pittori torinesi meno noti del secondo Ottocento.

La mostra, ideata da Giovanni Cordero, ha lo scopo di esplorare l'arte e la pittura di Gastaldi, mediante un percorso espositivo che valorizzi il suo stile artistico composto di virtuosismo, bello ideale e indagine naturalistica sulla realtà.

Inoltre la mostra sarà la prima esposizione di un ciclo, I Maestri dell'Accademia Albertina, legato ai più significativi docenti della prestigiosa Accademia torinese e che si svilupperà contemporaneamente nelle sale espositive della Pinacoteca Albertina e del Museo Accorsi - Ometto.

Per ben 30 anni insegnante di pittura all'Accademia Albertina di Torino, Andrea Gastaldi (1826-1889) modificò con uno stile cosmopolita l'arte italiana grazie ai prolungati soggiorni di studio, tra cui i dieci anni trascorsi a Parigi, inserendovi i nuovi stilemi estetici, prima romantici e in seguito realisti, che stavano affermandosi in tutta Europa.

La sezione ospitata dalla Pinacoteca Albertina, intitolata Un artista internazionale, si concentra non solo sulle doti dell'insigne maestro legate alla sua grande esperienza e alla vasta cultura internazionale, ma anche sul lavoro del docente, che insegnò a tutti gli artisti che furono noti sulla scena artistica sabauda tra la fine dell'Ottocento e la prima metà del Novecento. 

Nella sezione presentata al Museo Accorsi – Ometto, Un sodalizio d'amore, si illustrerà il dialogo artistico e affettivo di Gastaldi con i lavori della moglie parigina Léonie Lescuyer, con un viaggio all'interno del cuore dell'uomo e come il suo sguardo si sia posato sul mondo circostante. 

In entrambe le sedi ci sarà anche l'opera di Leonie Lescuyer che, per l'originalità della sua ispirazione, oggi occupa un posto particolare nella storia dell'arte animalista, grazia a un linguaggio solido e spoglio di retorica e al tempo stesso ricco di compartecipazione emotiva.

La mostra sarà vistabile da martedì a venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19.

Il biglietto d’ingresso costerà intero 6 euro e ridotto 4. 

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.